Babbo Natale è sceso dall’aereo con tanti regali

Babbo Natale ha smesso la slitta e ha preso l’aereo per portare i regali. E così un migliaio di bambini pisani non resteranno senza un giocattolo a Natale. È accaduto questo pomeriggio, con l’atterraggio di Babbo Natale alla stazione aerea della 46° Brigata Aerea. Missione compiuta per la coinvolgente iniziativa di solidarietà “A Natale regala un giocattolo” promossa dal quotidiano Il Tirreno, Confcommercio Provincia di Pisa, con la preziosa collaborazione della 46° Brigata Aerea e del Banco Alimentare.

Oltre mille i doni tra giocatoli e libri raccolti in favore dei bambini delle famiglie in difficoltà economica e che il giorno del 25 dicembre avranno la gioia di scartare un regalo sotto l’albero. In pochi giorni si è attivata una straordinaria catena di solidarietà che ha visto come protagonisti imprenditori, uomini delle istituzioni, commercianti, professionisti, semplici cittadini impegnati in prima persona a regalare un sorriso ai bambini. E il risultato è stato eccezionale, da Pisa a San Miniato, da Pontedera al Litorale.

“È un grande onore per noi ospitare questa iniziativa a cui abbiamo aderito fin da subito con un’estrema gioia” il saluto del generale della 46° Brigata Aerea Alessandro De Lorenzo. “I bambini rappresentano il nostro futuro e ci fa un immenso piacere stargli vicino con questa iniziativa”.

“Oggi è difficile non emozionarsi di fronte alla generosità di oltre mille persone che hanno voluto dare il loro contributo per l’acquisto di libri e giocattoli, abbiamo veramente bisogno di gesti positivi come questi” afferma il presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi, promotore dell’iniziativa insieme al quotidiano Il Tirreno. “Le statistiche aggiornate sulla povertà in Italia ci dicono che a Natale quest’anno un bambino su sei non può permettersi di scartare nessun regalo. Da qui l’idea di organizzare questa iniziativa di solidarietà” spiega il capo area del Tirreno di Pisa e Pontedera Cristiano Marcacci.

“Da domani distribuiremo questi doni alle famiglie bisognose di Pisa e provincia. Siamo felici di regalare un sorriso ai bambini in difficoltà, che in questo momento di pandemia hanno ancora più bisogno di vicinanza e conforto” dice il responsabile provinciale del Banco Alimentare Eugenio Leone.

Presenti alla consegna dei doni la vicesindaca del comune di Pisa Raffaella Bonsangue e la vicesindaca del comune di San Miniato Elisa Montanelli, mentre hanno portato i loro saluti l’europarlamentare Susanna Ceccardi e il presidente del Consiglio Comunale di Pisa Alessandro Gennai. Un ringraziamento all’Associazione Le Mura e all’Acquario della Memoria, che hanno messo a disposizione biglietti gratuiti per le loro iniziative.

Il ringraziamento ai tanti imprenditori, cittadini e negozi che hanno aderito all’iniziativa contribuendone al successo: Collego (Pisa, via San Martino 35); Libreria Fogola (Pisa, Corso Italia 82); Goblin Café (Pisa, via del Borghetto 31); ToySuper Pisa (loc. Ospedaletto, via Malpighi 20); ToySuper Cascina (loc. Navacchio c/o Centro dei Borghi, via del Fosso Vecchio 459; Grafikart (Cascina, viale Comaschi 47/55), Il Birillo (Tirrenia, viale del Tirreno 139); L’Approdo (Tirrenia, viale del Tirreno 169); Libreria Civico 14 (Marina di Pisa, via Maiorca 14/B); Baby Bazar (Ponsacco, viale Europa 49); Japan Style & Toyslandia (Calcinaia, via di Mezzo 26/S); Punto e a Capo (San Miniato Basso, via Tosco Romagnola Est 475), Non solo fumetto (Pontedera, via Verdi 43); Libreria Equilibri (Pontedera, via Lotti 15), Libreria Roma (Pontedera, via della Misericordia 18); OnGame (Pontedera, via Guerrazzi 14), Ghera (via S. Faustino 51, Pontedera).

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama