Variazione dei massimali provvigionali e dell’aliquota contributiva da imputare alle provvigioni di competenza dell’anno 2014.
Le nuove misure sono:

Agente plurimandatario

  • Il massimale provvigionale annuo (vale a dire l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva) per ciascuna casa mandante è pari ad Euro 23.000,00. In precedenza ammontava a Euro 22.000,00;

Agente monomandatario

  • Il massimale provvigionale annuo (vale a dire l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva) è pari ad Euro 35.000,00. In precedenza ammontava a 32.500,00.

Contributo previdenziale

  • Aliquota contributiva 14,20%

(7,10% a carico della mandante e 7,10% a carico dell’agente).

Si ricorda che il contributo previdenziale è da calcolarsi su tutte le somme e a qualsiasi titolo dovute all’agente in dipendenza del mandato di agenzia quali: provvigioni, rimborsi spese, premi di produzione e indennità sostitutiva del preavviso. Il relativo versamento, tenuto conto del minimale e del massimale annuo, viene effettuato dalla ditta mandante che è responsabile quindi, anche della parte a carico dell’agente.

 

Condividi la notizia:
error