1. Obiettivo e finalità del Bando

Sviluppare la competitività del sistema produttivo regionale la Regione Toscana concede aiuti diretti alle imprese per il sostegno a progetti d’investimento innovativi immateriali, ed in particolare per quelli finalizzati all’acquisizione di servizi qualificati come definiti nel “Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le pmi dell’industria, artigianato e servizi alla produzione”, che non si configurino come costi imputabili ad attività di gestione corrente dell’impresa.

 

2. Soggetti beneficiari

Piccole e medie imprese manifatturiere e servizi.

 

3. Costi ammissibili

Spese di consulenza per l’acquisizione dei servizi previsti dal catalogo:

– Servizi di auditing e assessment del potenziale

– Studi di fattibilità

– Servizi qualificati di supporto all’innovazione tecnologica di prodotto e di processo

– Servizi per lo sviluppo di nuovi prodotti.

– Servizi qualificati di supporto all’innovazione organizzativa ed all’introduzione di tecnologie dell’informazione e della comunicazione ICT

– servizi volti alla integrazione operativa e informatica tra l’impresa e i suoi fornitori, secondo principi di ottimizzazione della catena di fornitura (c.d. supply chain);

– software gestionali;

– certificazioni qualità, ambiente, sicurezza;

– servizi volti alla integrazione operativa e informatica tra l’impresa e i suoi clienti, secondo un modello customer oriented. Includono i servizi di accompagnamento all’implementazione di software di CRM (Customer Relationship Management) ed in generale di sistemi di fidelizzazione e di comunicazione e brand compreso il supporto alla multicanalità;

– soluzioni e-marketing, e-community ed e-commerce per lo sviluppo di reti distributive specializzate e la promozione di nuovi prodotti;

– ricerche di mercato;

– Servizi specifici per la creazione di nuove imprese innovative

– Servizi qualificati specifici a domanda collettiva (consorzi e gruppi di imprese)

 

 

E’ possibile presentare 2 servizi sulla stessa domanda di contributo.

Contributo a fondo perduto che può variare dal 20 al 80% a seconda della dimensione di impresa e della tipologia di servizio. Le domande dovranno essere presentate Entro il 30/4- 31/8 – 31/12 di ogni anno.

 

Per maggiori informazioni contattare Gabriella Iannotta

Condividi la notizia: