Promozione e valorizzazione delle eccellenze vitivinicole del territorio

Valorizzare e promuovere una delle realtà maggiormente rappresentative delle eccellenze vitivinicole del territorio pisano, incentivando la sua presenza nel sistema di accoglienza turistico e ricettivo, rafforzando la collaborazione tra aziende produttrici e attività di ristorazione e pubblici esercizi, ma anche tra gli stessi operatori della filiera turistica. Con queste premesse nasce il nuovo accordo di collaborazione siglato tra Confcommercio Provincia di Pisa, l’associazione leader sul territorio nella rappresentanza del commercio, del turismo, dei servizi, dei trasporti e della cultura e il Consorzio Vini Doc Terre di Pisa, nato in seguito alla costituzione della DOC (Denominazione di Origine Controllata) con l’obiettivo di rappresentare il punto più elevato del vino pisano.

Siamo la casa delle imprese e un accordo con una realtà come il Consorzio Vini Doc Terre di Pisa equivale ad avere in casa un oggetto di grande valore” afferma il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “La nostra mission concreta è quella di valorizzare il prodotto vini DOC Terre di Pisa in modo pratico e concreto, comunicandolo a tutte le attività, in particolar modo a quelle di ristorazione e ricettive, cercando inoltre di incentivare il turista che arriva a Pisa a trascorrerVi qualche giorno, visitando al contempo le bellissime cantine che abbiamo sul nostro terrtitorio”.

Parla di “una collaborazione sfidante e affascinante“ il presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi – “La promozione delle etichette costituisce un volano turistico stimolante per attirare un turismo diverso dal mordi e fuggi e allungare così le permanenze nell’ambito Terre di Pisa, di cui le aziende del Consorzio rappresentano l’occhio nobile all’interno della provincia”.

Siamo nati alla fine del 2018 dedicandoci soprattutto alle missioni all’estero” spiega Ginevra Venerosi Pesciolini, vicepresidente del Consorzio Vini Doc Terre di Pisa – “Adesso i produttori stanno capendo che avere una DOC è più identificativo e stimolante per far crescere il valore delle aziende ed essere più riconoscibili. Il valore delle microaree è fondamentale e grazie a questo accordo vogliamo consolidare la nostra immagine nelle attività pisane. Vinciamo entrambi se Pisa e le Colline si uniscono per compiere un passo avanti all’insegna della qualità e dell’attrazione turistica”.

Lo definisce “un sodalizio importante” l’assessore al Turismo del Comune di Pisa Paolo Pesciatini – “quando andiamo a promuovere le bellezze della nostra città oltre la Torre non può mancare l’enologia, perché l’enoturismo è un settore determinante che può favorire quella permanenza che il turismo lento richiede e il vino può essere un vero ambasciatore del nostro territorio”.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione Maurizio Iannantuono (Podere La Chiesa), membro del consiglio direttivo del Consorzio Vini Doc Terre di Pisa e il ristoratore Sandro Antonelli (Ristorante Poldino), ambasciatore della DOC Terre di Pisa.

Una partnership che arriva parallelamente all’allargamento della Doc Terre di Pisa a nuove tipologie di vini con marchio DOC: Rosso Riserva, Bianco, Vermentino e Rosato, che si uniranno a quelle già esistenti Terre di Pisa Rosso e Terre di Pisa Sangiovese, e che nella cornice dell’accordo di collaborazione apre le porte a una sinergia in grado di generare una nuova proposta di pacchetti turistici esperienziali ed eno-gastronomici, sviluppare stategie di marketing territoriale e promozionale e rafforzare la presenza dei vini a marchio DOC Terre di Pisa negli eventi organizzati da Confcommercio Provincia di Pisa.

Il Consorzio Vini Terre di Pisa nasce a fine 2018 da un gruppo di viticoltori che decidono di unirsi per identificare e valorizzare la produzione enologica di punta della provincia di Pisa, con l’obiettivo di promuovere, tutelare e valorizzare la DOC Terre di Pisa, nonché stimolare la crescita qualitativa dei vini. Tra i suoi obiettivi principali, quello di dare forza alla visibilità della DOC, al fine di incrementare il valore economico e la vendita dei vini sul mercato locale, nazionale e internazionale, il valore economico dei vigenti, e lo sviluppo della presenza sul territorio di visitatori attratti dall’eno-turismo.

Una delegazione del Consorzio Vini DOC Terre di Pisa sarà inoltre presente al VinItaly di Verona, il salone internazionale del vino e dei distillati, dal 14 al 17 aprile.

Le 18 aziende aderenti al Consorzio Vini DOC Terre di Pisa sono: Podere Pellicciano (San Miniato), Badia di Morrona (Terricciola), Podere La Chiesa (Terricciola), Castelvecchio (Terricciola), Tenuta di Ghizzano (Peccioli), Fattoria Fibbiano (Terricciola), I Giusti e Zanza (Fauglia), Le Palaie (Peccioli), Fattoria Villa Saletta (Palaia), Fattoria Varramista (Montopoli), Usiglian del Vescovo (Palaia), Pietro Beconcini (San Miniato), Marina Romin (Terricciola), Podere Spazzavento (Ponsacco), Pieve dè Pitti (Terricciola), Cantina Cupelli (San Miniato), Villa Cosmiana (Peccioli), Fattoria Uccelliera (Crespina).

Per maggiori informazioni:

Luca Pisani