Mettere sul chi va là turisti e viaggiatori tentati di acquistare merce e prodotti contraffatti e venduti abusivamente. E’ questo lo scopo dell’iniziativa congiunta di sensibilizzazione verso i turisti No Falso. No Fake, promossa da comune di Pisa, Confcommercio Provincia di Pisa e Polizia Municipale, per contrastare il fenomeno dell’abusivismo e della contraffazione all’ombra delle città della Torre.

L’iniziativa No Falso. No Fake è una semplice ed efficace comunicazione plurilingue, rivolta nello specifico ai migliaia di turisti che ogni giorno transitano dal parcheggio di via Pietrasantina, un avviso che spiega loro che acquistare merce contraffatta è un reato punibile con una sanzione fino a 7 mila euro e che ciò comporta anche rischi grave per la loro salute.

Saranno gli uomini della Polizia Municipale a sensibilizzare e consegnare direttamente alle comitive provenienti da tutto il mondo l’avviso-volantino, che riporta anche i principali numeri di emergenza, oltre ad un invito a scegliere le guide turistiche locali per i propri tour a Pisa.

Per l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno si tratta di una “interessante iniziativa coordinata con Confcommercio, per dare un segnale importante ai turisti che vengono nella nostra città, offrendo loro informazioni importantissime per quanto riguarda la sicurezza e i fenomeni del commercio abusivo, spiegando loro che comprare abusivo è un reato soggetto ad una sanzione fino a 7 mila euro, e che può costituire un danno per la salute rispetto a prodotti che non sono in alcun modo certificati”.

Il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli lo definisce “uno dei giorni più importanti per Confcommercio nella quotidiana battaglia contro abusivismo e contraffazione. E’ indubbiamente solo l’inizio di un percorso che che nei prossimi anni ci dovrà portare ad una Pisa più legale e più sicura, con vantaggi evidenti anche sul piano dell’immagine per una città libera finalmente dallo stuolo di tappeti stesi di roba contraffatta”.

Parla di un chiaro segnale di ospitalità verso i turisti” l’assessore al commercio e turismo Paolo Pesciatini – “turisti che potranno conoscere una rete di professionisti, di operatori commerciali e turistici a cui affidarsi in piena serenità, proprio a partire dalle guide turistiche”.

Determinante per la riuscita dell’operazione, la polizia municipale, come riconosce lo stesso comandante Michele Stefanelli: “Oltre all’attività ordinaria di repressione abbiamo pensato che fosse opportuno dedicarci anche a quella preventiva, interrompendo la filiera dell’abusivismo e della contraffazione a partire dal primo anello, ovvero l’acquirente, richiamandolo alla propria responsabilità, considerando che ci sono sanzioni fino a 7 mila euro”.

Piena e convinta adesione all’iniziativa è giunta da ConfGuide ConfcommercioPisa, rappresentata dai consiglieri Rosalba Abbiati, Silvia Piccini e Riccardo Campinoti.

vedi l’avviso ai turisti no falso no fake

Condividi la notizia:
error