Affollata assemblea degli operatori: Aperto un tavolo permanente in Confcommercio. Ridicolo riflesso condizionato dei detrattori

“Avanti tutta con la proposta dell’amministrazione comunale, c’è da restituire dignità e futuro a 90 famiglie”. E’ questo l’esito dell’assemblea degli operatori del Duomo, promossa da Confcommercio e che si è svolta nel pomeriggio di giovedì alla presenza di numerosi operatori delle bancarelle del Duomo.

Spiega Franco Palermo, presidente della Fiva Confcommercio: “Nel corso dell’assemblea sono emerse molte e comprensibili perplessità da parte degli operatori, ma anche uno straordinario senso di responsabilità. Ora come ora sarebbe un errore gravissimo buttare via il bambino con l’acqua sporca. Abbiamo visto il progetto tutti insieme, in assemblea sono emersi molti suggerimenti utili che ci serviranno per presentare le nostre osservazioni. Quello che ci è stato presentato è un progetto organico che noi cercheremo di migliorare per alcuni aspetti specifici, ma è chiaro che non ci sono alternative a questa strada, come purtroppo dimostrano le vergognose e inaccettabili prese di posizione di quelle forze politiche di minoranza che a suo tempo hanno deciso la rovina economica delle bancarelle e perseguono sistematicamente la distruzione completa del mercato del Duomo”.

“Presenteremo velocemente le nostre osservazioni di miglioramento, ma nessun passo indietro rispetto a questo progetto che ha il merito di fornire una prospettiva concreta e provare a chiudere una volta per tutte questa assurda vicenda” – aggiunge risoluto Alessio Giovarruscio, responsabile sindacale di Confcommercio: “Giudichiamo positivamente il lavoro che l’Assessorato al commercio e gli uffici tecnici hanno svolto nel proporre questa soluzione di rilancio del mercato storico del Duomo. Con l’assemblea degli operatori abbiamo aperto un tavolo permanente, dal quale emergeranno tutte le proposte utili a migliorare la proposta che confluiranno in un documento finale. Tutti coloro che vogliono fornire il loro contributo possono venire in sede o contattarci al seguente numero di cellulare 347 0829876”.

Conclude Giovarruscio: “Vogliamo rassicurare e tranquillizzare i soliti noti (tre) affetti da un incontenibile e ridicolo riflesso pavloviano ogni volta che si parla di bancarelle: nessuna delle 86 bancarelle sarà collocata in via Pietrasantina”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: