Il Bando si rivolge alle imprese con sede legale o sede operativa (unità locale) destinataria/e dell’intervento nelle aree del territorio regionale indicate.
Per la provincia di Pisa, rientrano i Comuni di:

Buti – Calci (parzialmente)
Castelnuovo Val di Cecina – Montecatini Val di Cecina – Monteverdi Marittimo – Pomarance – Volterra (interamente)

Il bando prevede agevolazioni sotto forma di contributi a fondo perduto su progetti di economia collaborativa che si sviluppino attraverso l’innovazione digitale nelle aree interne, montane ed insulari soggette a spopolamento, contribuendo alla nascita e al consolidamento di realtà imprenditoriali.

L’economia collaborativa deve essere intesa come possibilità di fruizione condivisa di servizi che a loro volta devono consentire il perseguimento dei seguenti obiettivi per i territori in cui sono localizzati i soggetti richiedenti:

1) ripopolamento per attrazione di nomadi digitali e smart workers;

2) ripopolamento per insediamento di nuove imprese;

3) incremento del livello e contenuto di innovazione della attività economiche nel Comune interessato.

L’aiuto sarà concesso sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 60% del totale del progetto ammesso e per un valore da un minimo di 20.000 Euro ad un massimo di 150.000 Euro. Sul contributo concesso è richiesto un cofinanziamento nella misura minima del 40% dell’importo totale del progetto.

Le spese ammesse, sia per investimenti sia per liquidità, possono essere state sostenute a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda oppure, in caso di progetti già avviati, non prima della data del 31/08/2021.

Sono ammissibili le spese per:

  1. A) Investimenti materiali per un importo uguale o inferiore al 40% del costo totale del progetto:
  • opere murarie
  • macchinari
  • attrezzature, arredi (anche usati), acquisto o noleggio con riscatto di mezzi mobili registrati finalizzati alla realizzazione del progetto
  1. B) Investimenti immateriali per un importo uguale o inferiore al 40% del costo totale del progetto
  2. C) Costi per il personale direttamente coinvolto nel progetto, per un importo uguale od inferiore al 30% del costo totale del progetto
  3. D) Spese per liquidità (acquisto di scorte, materie prime, utenze, affitti, canoni di noleggio) non superiori al 5% del costo totale del progetto
  4. E) Spese forfettarie, conteggiate d’ufficio e pari al 15% delle spese del personale direttamente addetto al progetto

Per maggiori informazioni e accedere al bando, i nostri uffici sono a vostra disposizione:

Elisabetta Luppichini

scrivi
chiama
scrivi

Tel. 347 3718798

chiama

Susanna Petri

scrivi
chiama
scrivi

Tel. 320 7726546

chiama