L’Ente camerale ha annunciato di essere in procinto di avviare un ciclo di controlli sul territorio nei confronti delle imprese soggette alla verifica periodica di bilance e strumenti metrici in generale.

L’attività è disciplinata dal Decreto Ministeriale 21 aprile 2017, n. 93, che regolamenta la periodicità di verificazione degli strumenti in uso con “funzioni di misura legale”, cioè la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sanità pubblica, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell’ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti e lealtà delle transazioni commerciali.

La verificazione periodica accerta quindi che tali strumenti metrici conservino nel tempo la loro affidabilità metrologica e non abbiano subito alterazioni dei sigilli legali.

I controlli della Camera di Commercio TNO si concentreranno soprattutto sulla validità del cosiddetto “bollino”: sarà controllata l’avvenuta verificazione periodica dello strumento entro la scadenza, secondo quanto indicato dall’allegato IV del decreto (BOLLINO VERDE). A tale proposito si ricorda come lo strumento deve essere sottoposto a verifica ogni 2 anni, se si tratta di un impianto di carburante, e ogni 3 anni, nel caso di bilance.

Necessaria anche la presenza del libretto metrologico e la sua corretta compilazione; oltre ai dati identificativi dello strumento, vi si annotano la data di messa in servizio dello strumento, le riparazioni del manutentore, con l’indicazione dei sigilli rimossi, le verifiche periodiche del laboratorio, i controlli casuali dell’ufficio metrico.

Nel mirino anche le corrette comunicazioni delle imprese all’ufficio metrico della Camera di Commercio sull’inizio o la cessazione dell’utilizzazione di strumenti, da effettuarsi entro 30 giorni.

Le eventuali inadempienze, se rilevate in sede di ispezione, comporteranno per ciascuno dei casi sopra indicati sanzioni pecuniarie per le imprese comprese tra i 500 e i 1.500 Euro come anche il sequestro dello strumento.

Per maggiori informazioni e per supportare le aziende negli adeguamenti previsti dalla normativa, l’Area tecnica di Assistenza alle Imprese è da subito a disposizione:

Irene Della Croce