“Il Black Friday è ormai entrato a pieno titolo nelle abitudini dei consumatori, anche se ormai le promozioni non sono più concentrate su un solo giorno, ma si estendono sull’intera settimana o quasi” dichiara il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “L’iniziativa importata dagli Stati Uniti coinvolge molte categorie, in particolare il comparto moda con abbigliamento e calzature, che da soli arrivano a muovere un volume d’affari di 500 milioni di euro in Italia, con una previsione di spesa di 30 milioni di euro per i consumatori toscani”.

“Una caccia all’affare che ingolosisce i consumatori, ma che in realtà toglie risorse ai consumi in vista del Natale, danneggiando in particolare i negozi al dettaglio, che pur di proporre ai clienti questi sconti sacrificano una marginalità che invece sarebbe fondamentale dopo il tracollo delle vendite del 2020 e dell’inizio del 2021. Il Black Friday non convince del tutto i commercianti, che infatti sempre più spesso cercano di cogliere l’opportunità proponendo altri tipi di offerte senza aderire alle promozioni”.

Dal punto di vista dei consumi i numeri sono in aumento. “Le stime parlano di un +50% rispetto all’anno scorso, ma non potrebbe essere altrimenti viste le numerose chiusure dei negozi in zona rossa, le limitazioni agli spostamenti e l’assenza di stranieri che hanno caratterizzato il 2020”.

“Diffidate dagli sconti troppo sensazionali e rivolgetevi ai negozi di vicinato” l’appello del nuovo presidente FederModa Confcommercio Provincia di Pisa Lorenzo Nuti, che invita i consumatori “a dare fiducia alle attività che caratterizzano la vita delle nostre città e dei nostri paesi. Solo nei negozi di prossimità si possono trovare quella professionalità, affidabilità e trasparenza che garantiscono la qualità del prodotto”.

Per i consumi Nuti prevede una concentrazione degli acquisti su “calzature e capi per affrontare il freddo: prodotti molto pratici in vista dell’imminente stagione invernale”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: