Le richieste del Sib Confcommercio Pisa riunito in assemblea per il litorale

Si è tenuta all’Hotel Continental di Tirrenia l’assemblea dei gestori e titolari degli stabilimenti balneari del litorale pisano riuniti dal Sib Confcommercio Pisa, alla presenza della presidente regionale del Sib Stefania Frandi, del presidente Sib Confcommercio Pisa Fabrizio Fontani, del direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli, dell’assessore al Commercio e Turismo del Comune di Pisa Paolo Pesciatini e dell’avvocato Alberto Giovannelli.

Dalla direttiva Bolkestein alla Darsena Europa, dagli interventi di ripascimento delle spiagge alla richiesta di una nuova regolamentazione per il ponte di Calambrone, sono alcuni degli argomenti affrontati nel corso della riunione. La presidente regionale del Sib Stafania Frandi lancia nubi fosche sul tema della concessioni. “È innegabile che la nostra maggiore preoccupazione sia per la direttiva sulle concessioni. Il dimissionario governo Draghi è andato dritto sul tema nonostante il parere delle Regioni introducendo la legge 118/2022 che afferma la messa al bando delle concessioni dal 2023 e che di fatto dà corpo alla direttiva Bolkestein, anche se non sappiamo ancora come sia possibile in assenza dei decreti attuativi”.

“Ringraziamo la presidente Frandi e l’assessore Pesciatini per la disponibilità e il sostegno dimostrati” afferma il presidente del Sib Confcommercio Pisa Fabrizio Fontani. “Sulla Darsena Europa ribadiamo la necessità di uno studio sugli effetti erosivi che la costruzione di quest’opera opera può causare alla costa pisana, ci sembra clamoroso che a distanza di anni non ci sia ancora una valutazione dei reali rischi ambientali che potrebbero comportare la sparizione delle spiagge del litorale”.

Tra gli interventi nel corso dell’assemblea, è stata segnalata all’assessore Pesciatini “la necessità di procedere con alcuni interventi di riqualificazione da realizzare prima della prossima stagione estiva per rendere maggiormente attrattivo, accogliente e sicuro il nostro litorale. Serve una nuova regolamentazione per la circolazione sul ponte di Calambrone, visto che la sua apertura e il semaforo pedonale creano notevoli disagi al traffico nei mesi estivi, oltre a un potenziamento dell’illuminazione sul lungomare di Marina di Pisa, in alcuni tratti davvero insufficiente. Per risolvere il problema parcheggi a Marina di Pisa auspichiamo la realizzazione del fast park multipiano sulla via Litoranea, mentre come misura di contrasto all’erosione riteniamo necessario procedere con gli interventi di ripascimento delle dighe di Marina di Pisa e Tirrenia. Tuttavia dopo le richieste avanzate e le problematiche irrisolte, non possiamo non riconoscere i meriti e i risultati di questa amministrazione comunale e gli interventi realizzati sul litorale pisano”.

“Nel corso dell’ultima stagione estiva gli imprenditori balneari hanno garantito benessere e sicurezza con la professionalità che li contraddistingue” il commento del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “Accoglienza, disponibilità, rispetto delle regole e attenzione al territorio rappresentano le migliori qualità del turismo balneare del nostro litorale e mi auguro che le istituzioni competenti possano accogliere le loro richieste per consentire a questi straordinari operatori di lavorare nelle migliori condizioni possibili, nonostante la drammaticità del momento e le incertezze che minacciano la loro professione”.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Donatella Fontanelli

scrivi
chiama
scrivi
chiama