Si avvisa che si sta diffondendo tra le aziende che operano nel settore alimentare (ristoranti, pizzerie, bar, etc.) il recapito di bollettini postali che prevedono il pagamento di una cifra di circa novanta euro ai fini di un loro inserimento nel “Registro Italiano Operatori HACCP“.

Il bollettino in questione risulta ingannevole in quanto si presenta apparentemente come un adempimento obbligatorio relativo all’ottemperanza dell’azienda alle normative vigenti in materia di Igiene, con tanto di scadenza per effettuare il versamento dell’importo; quando in realt

Condividi la notizia: