Confcommercio: “Accolta la nostra richiesta, Calci un modello da seguire anche per gli altri comuni”

Suolo pubblico gratis fino al 31 dicembre 2022 per pubblici esercizi e ambulanti. La misura decisa dal Comune di Calci incassa il plauso convinto del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “Questa è la strada da seguire! Grazie al sindaco Massimiliano Ghimenti per aver dimostrato con i fatti un sostegno concreto ad alcune delle categorie più colpite dalla pandemia. Nessuno ripagherà mai titolari di bar, locali e ristoranti di tutti i sacrifici e delle spese salite alle stelle per il caro-bollette e l’aumento dei costi delle materie prime, così come nessuno restituirà agli ambulanti i mancati incassi dei mesi di lockdown. Ma è altrettanto vero che gli interventi delle amministrazioni locali sono e restano fondamentali per garantire almeno un po’ di respiro a imprese e partite Iva”.

A Calci per l’intero 2022 sono quindi esonerate dal pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico le imprese di pubblico esercizio (bar, locali, ristoranti, pizzerie e gelaterie) e operatori ambulanti per mercati settimanali e non.

“Auspichiamo davvero che anche altre amministrazioni seguano il modello di Calci. Abbiamo chiesto a tutti i comuni della provincia di concedere la gratuità del suolo pubblico fino alla fine dell’anno. Una misura necessaria per dare davvero la possibilità alle imprese di tornare a lavorare a pieno regime e in condizioni dignitose, dopo lo shock pandemico che da due anni sta lasciando sul campo aziende, fatturati e posti di lavoro, anche considerata l’assenza di interventi a livello nazionale. Nella sola provincia di Pisa sono chiuse 243 attività di ristorazione nel 2021, a conferma di una situazione che resta difficilissima e della quale non possiamo prevedere l’evoluzione, visto il ritorno di uno scenario di guerra che offusca gli scenari di ripresa” conclude Pieragnoli.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama