Cascina Riparte: una boccata d’ossigeno per le imprese

Cascina Riparte: una boccata d’ossigeno per le imprese

Confcommercio: “Cancellazione della Cosap un passo fondamentale per ripartire. Ora necessario azzerare la Tari per il 2020”

“La cancellazione dell’imposta sul suolo pubblico era una delle misure fondamentali richieste da Confcommercio per dare respiro alle attività commerciali, e ringraziamo il Comune per averla approvata”. Il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli plaude agli interventi approvati dal sindaco reggente di Cascina Dario Rollo nel pacchetto “Cascina Riparte”.

“Una vera e propria boccata d’ossigeno – commenta Pieragnoli – se pensiamo alla sofferenza provata in questi mesi da imprese e attività commerciali del territorio a causa del lockdown e ai tempi duri che le aspettano nei prossimi mesi. Alleggerire il carico fiscale sulle imprese è fondamentale per mettere almeno gli imprenditori nelle condizioni di lavorare e far ripartire l’economia. Il sindaco reggente Dario Rollo ha capito queste esigenze e ha messo in campo una serie di interventi lungimiranti per le attività del territorio cascinese”.

“Ora – aggiunge il direttore di Confcommercio – è il momento che il Comune proceda con altre agevolazioni vitali per le attività commerciali, intervenendo con decisione sulla cancellazione dell’imposta Tari per l’intero anno 2020”.

“Sulla Tari non possiamo prendere in considerazione il solo rinvio del pagamento, negozi e imprese di Cascina hanno visto crollare i propri incassi in questi mesi e la tassazione locale per quest’anno deve essere azzerata” commenta il presidente di Confcommercio Cascina Marcello Mosca, che apprezza l’intervento del Comune sul Suolo Pubblico, “La misura prevede l’azzeramento dell’imposta Cosap, iter burocratico semplificato per rinnovo, ampliamento e nuove concessioni del suolo pubblico, occupazione gratuita o possibilità di incremento gratuito del suolo pubblico fino a una dimensione pari alla superficie interna di somministrazione per attività di somministrazione e artigianali. Si tratta di una serie di interventi concreti che potranno agevolare da subito il lavoro degli imprenditori, e in particolare dei pubblici esercizi in vista dell’imminente stagione estiva”

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: