Pontederese di nascita e ormai samminiatese di adozione, affermato manager nel settore del turismo e dell’informatica, ex vicepresidente della Fondazione San Miniato Promozione e direttore di Villa Sonnino, Cesare Andrisano è il nuovo referente con delega al turismo del comprensorio del Cuoio per Confcommercio Provincia di Pisa.

La nomina è arrivata nel corso del consiglio direttivo di Confcommercio San Miniato, approvata dagli imprenditori che hanno riconosciuto in Andrisano “una figura capace di portare entusiasmo, idee e professionalità al servizio dello sviluppo turistico del territorio” come evidenzia il presidente di Confcommercio San Miniato Giovanni Mori, che esprime al nuovo referente l’augurio di buon lavoro. “L’ottimo lavoro svolto da Andrisano a San Miniato è innegabile, ed è anche grazie alle sue idee e al suo spirito dinamico e propositivo se la nostra città negli ultimi dieci anni si è affermata come modello di accoglienza. Le sue competenze costituiranno un importantissimo valore aggiunto per alzare l’asticella dell’offerta turistica dell’intero territorio”.

Ad Andrisano arrivano i migliori auguri da parte del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli “per un incarico del quale, siamo sicuri, si dimostrerà ampiamente all’altezza. La pandemia ha stravolto il settore del turismo, e oggi più che mai servono nuove prospettive e progetti per rilanciare le eccellenze locali e ripensare il nostro territorio attraverso un potenziamento delle sue capacità di accoglienza”

“Da questo punto di vista” afferma Pieragnoli “Andrisano ha dimostrato negli anni grande preparazione e capacità manageriali nel corso dei suoi mandati come vicepresidente di San Miniato Promozione e nell’organizzazione della Mostra nazionale del tartufo bianco, fiore all’occhiello per la valorizzazione di un’eccellenza gastronomica del territorio. Siamo felici di accoglierlo nella squadra di Confcommercio, convinti che abbia tutte le carte in regola per individuare e mettere in atto le strategie necessarie per sviluppare le potenzialità turistiche dell’intero comprensorio del Cuoio”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: