Confcommercio Provincia di Pisa, un contributo di 210mila euro per le aziende del territorio

Confcommercio Provincia di Pisa, un contributo di 210mila euro per le aziende del territorio

La cifra destinata a 11 imprese di sette comuni della provincia

Un contributo a fondo perduto di circa 210mila euro a fronte degli investimenti per acquisto di nuove attrezzature e per l’innovazione digitale. Questa la cifra complessiva che spetterà a 11 aziende del territorio che hanno partecipato ai bandi del Gal Etruria, grazie al supporto di Confcommercio Provincia di Pisa. “Un importante sostegno alle piccole e medie imprese in questo momento di difficoltà legato all’emergenza Covid-19” commenta il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “Grazie al lavoro dei nostri uffici le aziende del settore del commercio e dell’artigianato che hanno partecipati ai bandi avranno a disposizione un contributo a fondo perduto per gli investimenti sostenuti. Un riconoscimento per la loro volontà e la capacità di affrontare nuove sfide e opportunità investendo risorse, e da parte della nostra associazione una dimostrazione concreta di sostegno agli imprenditori del territorio”.

Il contributo regionale è destinato a 11 aziende, di cui sette del settore commercio e quattro del settore artigiano. “Sono imprese al 45% a titolarità femminile e giovanile, che hanno sostenuto un investimento complessivo di circa 520mila euro, dei comuni di Peccioli, Chianni, Terricciola, Castelnuovo Valdicecina, Pomarance, Volterra e Orciano Pisano” spiega la responsabile area credito di Confcommercio Provincia di Pisa Francesca Cagnoni. “Nonostante la criticità del momento hanno lanciato un forte segnale investendo nelle opportunità offerte dai programmi operativi regionali e tutte le aziende che hanno presentato domanda e che hanno ricevuto assistenza preso i nostri uffici riceveranno il contributo. Un particolare ringraziamento a Silvia Piccini, project manager P2C, che ha seguito le aziende nella predisposizione delle domande”

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: