Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese, nonché professionisti, aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nei territori interessati ed operanti nei settori di attività ammissibili classificati ”Turismo, commercio e cultura”.

Saranno escluse le imprese che hanno già partecipato ai bandi della Regione Toscana, emanati o di prossima emanazione, per “ristorare” parzialmente la riduzione di fatturato subita a causa della pandemia da Covid-19 (bando bus turistici e filiera matrimoni/eventi).

I territori interessati sono:

  • Centri storici dei comuni toscani, ovvero le zone individuate dagli strumenti urbanistici comunali
  • Comuni termali
  • Comuni che, nel periodo dal 21/03/2021 al 17/04/2021, con apposita ordinanza, sono stati classificati “zona rossa”

Requisiti

L’aiuto è concesso nella forma di contributo a fondo perduto pari a € 2.500, riconosciuto a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 sia inferiore di almeno il 30% del fatturato/corrispettivi relativi all’anno 2019. Per le attività che hanno avviato l’attività nel 2019 il confronto viene fatto tra i mesi di attività del 2019 e del 2020; le imprese che hanno iniziato nel 2020 avranno invece un contributo di € 1000.

Tempi di accesso al contributo

Le domande di accesso al bando sono ammesse a partire dal giorno 17 gennaio 2022 e fino al 4 febbraio 2022.

Per verificare i requisiti e presentare la richiesta di ammissione al contributo, i nostri uffici sono a vostra disposizione:

scrivi
chiama
scrivi

Tel. 347 3718798

chiama
scrivi
chiama
scrivi

Tel. 320 7726546

chiama
Condividi la notizia: