Controlli garante privacy per la consegna a domicilio

Controlli garante privacy per la consegna a domicilio

Preme informare che la realtà del food delivery, questo anno in notevole espansione anche a seguito della riorganizzazione di molte attività dovuta al lockdown degli esercizi di somministrazione, è nel mirino delle ispezioni stabilite dal Garante della Privacy.

I dati personali dei clienti legati all’attività di consegna a domicilio, infatti, sono oggetto della tutela prevista dal GDPR. Incorrono nell’ambito anche i tracciamenti personali dei riders quale personale dipendente. Particolare attenzione va posta nell’utilizzo dei contatti raccolti per le attività promozionali e di fidelizzazione dei clienti, che senza autorizzazione rappresentano a tutti gli effetti una violazione e pertanto un trattamento illecito dei dati personali.

I nostri uffici sono a vostra disposizione per fornirvi la consulenza necessaria allo svolgimento dell’attività di consegna a domicilio nel rispetto della normativa vigente sulla privacy.

Per maggiori informazioni:

Elettra Zazzeri

scrivi
chiama

Luca Favilli

scrivi
chiama
Condividi la notizia: