Balneari e imprenditori sostengono il progetto dell’assessore Dringoli

Imprenditori e balneari sostengono l’idea di realizzare il parcheggio multipiano a Marina di Pisa. A partire da Fabrizio Fontani, presidente del Sib ConfcommercioPisa: “Può rappresentare una infrastruttura cruciale per tutto il litorale, e in particolare per le tante attività che insistono in questo tratto di litoranea. Parliamo di un progetto che come associazione presentammo alcuni anni fa e che adesso sembra trovare finalmente la giusta attenzione e concrete possibilità di realizzazione. Per questo ringraziamo l’amministrazione comunale e l’assessore alla mobilità Massimo Dringoli. Ci sono infinite motivazioni affinché questa zona sia dotata finalmente di un fast park” – spiega il presidente dei balneari pisani: “l’assenza cronica di parcheggi non solo limita pesantemente gli affari delle imprese ma determina fenomeni di sosta selvaggia che compromettono una sicura e corretta fruizione di tutta quest’area. Inoltre, c’è una precisa correlazione tra disponibilità di parcheggi e riduzione dei volumi di traffico, volumi che aumentano inevitabilmente quando i parcheggi sono scarsi o peggio ancora assenti. Tra l’altro, essendo una struttura rimovibile, la presenza del parcheggio multipiano può essere modulata in base alle specifiche esigenze del territorio, e potranno essere adottati tutti i necessari accorgimenti estetici del caso. Per quanto ci riguarda, considerando i tanti disagi che imprese e fruitori del litorale patiscono da anni, speriamo davvero che si arrivi in fondo con questo progetto”.

“Voglio partire da un dato indiscutibile: l’assoluta scarsità di parcheggi nel tratto compreso tra il Boboba e il Bagno Lido crea inevitabili e conclamati rischi dal punto di vista della sicurezza stradale. Ogni estate viviamo una situazione insostenibile” – dichiara Barbara Benvenuti, presidente del direttivo Confcommercio di Marina di Pisa: “Per questo, condividiamo in pieno l’obiettivo è di trovare finalmente una soluzione efficace per il parcheggio delle auto, migliorare la fruibilità complessiva del litorale e l’accesso alla strutture, risolvere un problema gravissimo e aumentare i livelli di sicurezza stradale”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: