Prima tappa della nuova iniziativa di Confcommercio. Prossimo appuntamento, dedicato alla sicurezza nel Centro storico di Pisa, mercoledì 3 novembre

Prende il via “Filo diretto con il Questore”, la nuova iniziativa ideata da Confcommercio Provincia di Pisa e dalla Questura di Pisa che dà l’opportunità a imprenditori e commercianti di avere un dialogo diretto con il Questore di Pisa Gaetano Bonaccorso sui principali temi legati alla sicurezza. Cornice del primo appuntamento, dedicato alla sicurezza nell’area turistica di Pisa, il Ristorante L’Europeo di via Santa Maria, dove titolari di attività commerciali, pubblici esercizi e strutture ricettive di Piazza Duomo, via Santa Maria, via Roma, via Piave e via Cardinale Maffi e zone limitrofe hanno avuto l’occasione di presentare direttamente al Questore e al Commissario Capo Giovanni D’Allestro, le questioni che impattano maggiormente sulle loro attività.

“Ringraziamo il Questore e il Commissario Capo, nonché dirigente dell’ufficio di prevenzione generale, per la loro disponibilità. Questa iniziativa, nata grazie alle sollecitazioni degli imprenditori, rappresenta un unicum, una possibilità eccezionale” afferma il presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi. “Vogliamo tenere sempre le orecchie bene aperte ed offrire risposte concrete, tra queste la prossima attivazione, attraverso il Comune, di un presidio fisso in piazza Duomo per poter raccogliere direttamente le denunce, e la collaborazione tra Confcommercio e il Ministero dell’Interno che permette di installare telecamere all’interno di negozi e uffici collegate direttamente alla Questura. Stiamo continuando a chiedere tanto e siamo consapevoli che le forze dell’ordine non hanno la bacchetta magica, ma cerchiamo di metterci a disposizione per sapere direttamente da loro cosa possiamo fare nel concreto”.

Molti i temi portati all’attenzione del Questore, su tutti il preoccupante aumento di furti e danneggiamenti che nell’area turistica di Pisa colpiscono tanto le attività commerciali quanto i turisti.

“Il confronto e l’ascolto sono elementi imprescindibili per le nostre strategie di sicurezza” dichiara il Questore Gaetano Bonaccorso, che rispondendo ai commercianti ha evidenziato l’importanza dell’incontro “per ricevere comunicazioni che possano aiutarci a sviluppare e svolgere nel migliore dei modi il nostro lavoro, con l’ausilio di tutte le forze di sicurezza. In quest’ottica sono state fatte importanti azioni di contrasto, come testimoniano ad esempio le 38 espulsioni e allontanamenti di soggetti irregolari effettuati dall’inizio del 2021 ad oggi”.

“La prevenzione resta in assoluto l’arma più efficace per il contrasto dei reati” dice il Commissario Capo Giovanni D’Allestro, che suggerisce l’utilizzo della app YouPol, per agevolare e rendere più immediato il contatto con le forze dell’ordine. “Attraverso questa App si possono inviare direttamente alla Polizia segnalazioni immediate su fatti potenzialmente illeciti, anche in modo anonimo. Grazie a questo strumento abbiamo ricevuto 200 segnalazioni negli ultimi due anni”.

La seconda tappa di “Filo diretto con il Questore”, in programma mercoledì 3 novembre alle 14.30 presso il Royal Victoria Hotel di Lungarno Pacinotti, sarà focalizzata sulla sicurezza nel Centro storico di Pisa.

Gli incontri sono aperti a tutti gli imprenditori e commercianti: per partecipare è necessario registrarsi presso Confcommercio Provincia di Pisa

Donatella Fontanelli

scrivi
chiama
Condividi la notizia: