L’agevolazione si rivolge alle imprese con sede legale e almeno una sede operativa in Italia, che abbiano presentato almeno due bilanci d’esercizio completi e che abbiano verificato almeno una delle seguenti condizioni:

  • avere un fatturato export pari ad almeno il 10% dell’ultimo bilancio;
  • essere una PMI produttiva, con un fatturato export pari ad almeno il 3% dell’ultimo bilancio, e far parte di una filiera produttiva di almeno 3 imprese clienti.

Sono oggetto di agevolazione le iniziative che riguardano la realizzazione di investimenti in transizione digitale e/o ecologica per una quota minima pari al 50% delle spese ammissibili finanziate; investimenti volti al rafforzamento patrimoniale per la quota restante (50%); spese di consulenza per la verifica di conformità alle normative ambientali; spese per consulenze finalizzate alla presentazione della domanda entro il limite del 5% dell’import.

È previsto un finanziamento a tasso agevolato a copertura del 100% delle spese ammesse con possibilità di richiedere un contributo a fondo perduto per un importo del 10%, a condizione che l’impresa richiedente risponda a determinati requisiti.

L’importo massimo finanziabile è pari al minore tra il 35% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci depositati, per le micro Impresa €500.000, per le PMI innovative €2.500.000, per le altre imprese €5.000.000.

L’investimento minimo dovrà essere di almeno €10.000 e la durata del finanziamento è di 6 anni, di cui 2 di preammortamento e 4 di rimborso del capitale e degli interessi.

L’accesso al bando è aperto fino ad esaurimento risorse; le domande dovranno essere presentate telematicamente tramite apposito portale.

Per maggiori informazioni e per accedere al bando, Confcommercio è a vostra disposizione:

Elisabetta Luppichini
Elisabetta Luppichini
050 25196 – 347 3718798
e.luppichini@centrofiditerziariopisa.it
Susanna Petri
Susanna Petri
050 7846622 – 3207726546
s.petri@centrofiditerziariopisa.it