I saldi invernali prendono il via: a Pisa e provincia ogni famiglia spenderà circa 325 euro

Saranno oltre 15 milioni in Italia le famiglie interessate dai saldi invernali 2020. In totale muovono 5,1 miliardi di euro e da sabato 4 gennaio prendono il via anche in Toscana. In provincia di Pisa sono 110.000 le famiglie interessate, con una spesa media di circa 325 euro a famiglia. “Numeri che si attestano su quelli dello scorso anno, senza sostanziali variazioni – spiega la presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Federica Grassini – la spesa media sarà sulla stessa linea dell’inverno 2019, con sconti che si aggireranno tra il 30% e il 50%”.

“Oltre alla contrazione dei consumi a incidere negativamente negli ultimi mesi è stato il clima mite che non ha invogliato all’acquisto di capi pesanti, senza considerare che ormai dal alcuni anni nel settore moda le vendite e i consumi si concentrano soprattutto in periodi di sconti e saldi” aggiunge Grassini.

“Questo aspetto colpisce soprattutto i piccoli commercianti che devono fare i conti con un mercato che offre sconti praticamente tutto l’anno, e i consumatori si sono adattati a questa logica. I negozi di vicinato sono penalizzati da questa situazione, visto che sono costretti ad acquistare i prodotti a prezzo pieno addirittura 13 mesi prima, ma nonostante questo giocano sempre un ruolo molto importante, garantendo servizi di qualità, professionalità e trasparenza, sia in termini di relazione con il cliente che di rapporto qualità/prezzo”.

Le clienti più assidue rientrano nella fascia di età compresa tra i 30 e i 55 anni, mentre i prodotti più venduti, secondo le previsioni, saranno capispalla, giubbotti e sneakers.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: