Appuntamento giovedì 11 aprile agli Arsenali Repubblicani di Pisa

Guest star il re del cachemire Brunello Cucinelli

Per fare impresa servono passione, determinazione ambizione, voglia di mettersi in gioco e soprattuto coraggio, in particolar modo quando parliamo di imprese giovanili. È proprio “Il Coraggio di fare Impresa” il tema della XVII edizione del Premio Giovani Imprenditori organizzato da Confcommercio Provincia di Pisa giovedì 11 aprile nella suggestiva location degli Arsenali Repubblicani di Pisa. Il premio Giovani Imprenditori, con la compartecipazione della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Pisa e Comune di Pisa, il contributo dei partner Assicurazioni Generali, Banca Popolare di Lajatico, Enegan Luce e Gas, Clinica Dentistica Smile Pisa, Consorzio Vini Terre di Pisa e degli sponsor Omnia Serramenti, Style n’Travel, Enzo Boutique, iPark.

La kermesse ideata dal Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio Pisa avrà quest’anno come guest star il re del cachemire, l’imprenditore e stilista Brunello Cucinelli, fondatore dell’omonima azienda. divenuta in pochi anni un brand di lusso globale, e vedrà premiati sette imprenditori Under 40 di tutta la provincia che si sono distinti per i risultati raggiunti con le loro aziende sul territorio, oltre a un premio speciale conferito in memoria dell’imprenditore Gianluca Soldani.

Nelle precedenti edizioni abbiamo sempre cercato di affrontare temi interessanti per ogni imprenditore e quest’anno vogliamo parlare di coraggio, perché oggi per fare impresa ci vuole coraggio” spiega il presidente dei Giovani Imprenditori Confcommercio Pisa Francesco Ciampi. “Oltre il 40% dei potenziali imprenditori scelgono di non fare impresa a causa delle tante difficoltà: burocrazia, difficile accesso al credito, tasse eccessive, difficoltà a reperire finanziamenti ecc.. e nel corso del Premio cercheremo di capire e analizzare le cause di questo fenomeno”.

Un premio iconico, giunto alla XVII edizione, che contribuisce a fare di Confcommercio un player importante della nostra provincia, è molto importante il fil rouge che ci lega all’Università di Pisa in modo da collegare giovani, formazione e imprese” afferma il presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi.

Riconosce “l’importanza di associare a questo storico premio un premio di laurea assegnato agli studenti” il delegato del Rettore per i Rapporti con il territorio dell’Università di Pisa Marco Macchia “coinvolgendo quindi non solo giovani imprenditori, ma anche giovani che si laureano e iniziano il proprio percorso di avvicinamento nel mondo del lavoro”.

Il premio giovani imprenditori, oltre che un prestigioso riconoscimento che da anni viene assegnato ad alcune delle nostre più importanti realtà imprenditoriali che si sono distinte, espressione dei vari settori della nostra economia, è un appuntamento che, di volta in volta, diversificandosi, dà vita anche ad un confronto con la complessità del mercato e degli attuali problemi globali, politici, economici e sociali” dichiara l’assessore al Commercio del Comune di Pisa Paolo Pesciatini. “Quest’anno è prevista anche la presenza di Brunello Cucinelli, lungimirante imprenditore e scrittore che, affermando l’idea di capitalismo umanistico, pone alla guida della sua azione il rispetto della dignità morale ed economica dei lavoratori e delle persone. Un grande imprenditore che ha saputo coniugare etica ed estetica: binomio che ha reso grande il nostro Paese”.

Grazie a tutti gli enti, le istituzioni e i partner che ci supportano e a chi 20 anni fa ha ideato questo Premio diventato ormai quasi maggiorenne” le parole del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “È grazie a loro e alla capacità di coltivare i nostri sogni se il Premio Giovani Imprenditori, nato a Pisa, ha assunto oggi una rilevanza nazionale creando grandissime opportunità”.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione il sindaco di Pisa Michele Conti, l’assessore all’Istruzione del Comune di Volterra Viola Luti, l’assessore all’Istruzione del Comune di Casciana Terme Lari Chiara Ciccarè, la consigliera del Comune di Vecchiano Elena Campera e il presidente del Corso di laurea in Strategia, Management e Controllo dell’Università di Pisa Vincenzo Zarone.

Il Premio prende il via alle 17 con il convegno “Il Coraggio di Fare Impresa”, dove gli ospiti affronteranno alcuni degli argomenti di maggiore interesse per l’attuale mondo delle imprese giovanili, cercando di capire come possa oggi un giovane imprenditore far fronte agli ostacoli e superarli, tra opportunità ed elementi di criticità. Un argomento trasversale che va a completare il percorso delle precedenti edizioni del premio, dedicate alla formazione personale e professionale dell’imprenditore.

Molto ricca la platea di autorità che parteciperanno al convegno, a partire dal presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi, il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio Pisa Francesco Ciampi, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il presidente del Consiglio Regionale della Toscana Antonio Mazzeo, l’assessora regionale con delega all’Istruzione Alessandra Nardini, il sindaco di Pisa Michele Conti e il presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest Valter Tamburini. Moderatore sarà il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli.

Durante il Premio Giovani Imprenditori si terrà inoltre la premiazione dei vincitori della seconda edizione del Premio di Laurea finanziato da Confcommercio Pisa destinato a un laureato o una laureata in Economia del Corso di laurea in Strategia, Management e Controllo dell’Università di Pisa.

Il convegno è a ingresso libero e gratuito, previa registrazione alla pagina dedicata sul sito www.gi.confcommerciopisa.it,

Al termine la Cena di gala all’interno degli Arsenali Repubblicani, con prenotazione al link: https://www.confcommerciopisa.com/prenotazione-cena-di-gala-giovani-imprenditori-2024/.

L’Ospite d’onore. Classe 1953, nato in Umbria a Castel Rigone, frazione di Passignano sul Trasimeno, Brunello Cucinelli fonda nel 1978 l’omonima azienda. divenuta in pochi anni un brand di lusso globale nel settore moda.

Imprenditore filosofo ed umanista specializzatosi nel campo del tessile e del cachemire, Cucinelli è protagonista di numerosi progetti di solidarietà ed opere filantropiche e pone come mission aziendale l’etica e il benessere dei suoi lavoratori.

Nel 2010 crea la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli con l’intento di sviluppare e diffondere gli ideali universali che alimentano l’aspirazione umanistica di Solomeo.

Nominato Cavaliere di Gran Croce al Merito nel 2018, è vincitore del Premio Designer of The Year nel 2021, è stato insignito dall’Università degli Studi di Perugia della laurea honoris causa in Filosofia ed etica nei rapporti umani. Dal 1998 al 2014 è stato presidente del Castel Rigone Calcio.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Luca Favilli