E’ importante intervenire tempestivamente sul Gombo, visto il sistematico allontanamento dei diportisti di questi giorni, considerando la stagione turistica già in pieno svolgimento e la necessità di consentire una adeguata fruizione di quel tratto di mare, sempre e comunque nel rispetto delle regole e dell’ambiente. Per questo motivo ringraziamo l’onorevole Edoardo Ziello di aver portato all’attenzione del Viceministro Edoardo Rixi questa vicenda, e aver ottenuto l’apertura di un tavolo direttamente al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.

Parole del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli e del presidente dell’associazione Porticcioli Arno Massimo Bacherotti a sostegno dell’iniziativa del deputato pisano: “L’apertura urgente di un tavolo tecnico, ai massimi livelli istituzionali, alla presenza di tutti i soggetti interessati, corrisponde esattamente alla nostra richiesta, e ci permette di guardare con più fiducia l’evolversi di questa situazione. Vogliamo essere chiari: la tutela paesaggistica e ambientale non è in contrasto con lo sviluppo del Parco, al contrario sono facce di una stessa medaglia. Non crediamo nella maniera più assoluta che rendendo completamente off-limits questo tratto di mare, cacciando e multando i diportisti, si faccia un servizio al Parco e all’intero territorio. Al contrario, turismo, accoglienza, sostenibilità, benessere sono già il presente e saranno ancora di più il futuro, questa è la direzione intrapresa un po ovunque, non si comprende perché il litorale pisano debba rappresentare una eccezione. E’ necessario fare presto ed invertire la rotta per scongiurare la fuga dei nostri diportisti verso mari dove questo lavoro di riordino che chiediamo è già stato fatto”.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Arianna Gherardeschi