Il mercato estivo di Marina di Pisa per ora non si sposta dal lungomare, nel luogo esatto dove lo prevede il piano del commercio approvato in consiglio comunale poco più di due anni fa. E’ il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli ad intervenire sulla proposta di spostamento in piazza Viviani del mercato estivo di Marina: “Siamo una associazione che per vocazione e missione lavora per difendere gli interessi delle imprese che rappresenta e più in generale il bene del territorio, interessi e bene che quasi sempre coincidono. Abbiamo un modo pragmatico di affrontare le questioni, siamo aperti a tutti i cambiamenti quando portano benefici, e non è nostra abitudine arroccarci su posizioni meramente corporative. Consideriamo il dialogo e la concertazione i metodi per eccellenza per individuare le soluzioni migliori e più efficaci, e se ci sarà chiesto di affrontare la questione saremo pronti a farlo con la massima chiarezza e disponibilità, aperti anche ad eventuali sperimentazioni, ma solo ed esclusivamente nell’interesse delle imprese che rappresentiamo e del territorio in cui insistono”.

“Il nostro non è un no assoluto e aprioristico, ma siamo sempre disponibili a ragionare per migliorare i mercati e il nostro lavoro. Nello specifico, se e quando saremo in grado di vedere e valutare una proposta concreta, potremo esprimere un giudizio e una valutazione più sensata” – aggiunge Franco Palermo, presidente della Fiva ConfcommercioPisa: “I mercati, e quello di Marina di Pisa non fa eccezione, sono importantissimi luoghi di aggregrazione, intorno ai quali ruotano tantissime persone e molteplici interessi, per questo dobbiamo prestare massima attenzione e cautela in ogni decisione che li riguardano, altrimenti si rischia di rovinare tutto. Non possiamo far finta di niente quando vediamo che negli ultimi 10 anni la nostra categoria si è dimezzata e i trend di abbandono sembrano proseguire inarrestabili. Per arginare questa deriva, dobbiamo fare scelte giuste e ponderate, nell’interessi di tutti”.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Alessio Giovarruscio