#ilcoraggiodiricominciare – Riapre il Caffè del Museo dell’Opera del Duomo

#ilcoraggiodiricominciare – Riapre il Caffè del Museo dell’Opera del Duomo

Confcommercio: “Esempio di resilienza e determinazione”

In coincidenza con l’anniversario del primo anno di apertura del Museo dell’Opera del Duomo, il 3.9 Pisa Tower Panoramic Cafè & Restaurant festeggia il primo anno di attività. Il lockdown e le note vicende del\la pandemia non hanno tolto il sorriso e la fiducia ai gestori di questo bellissimo caffè ristorante, che ha riaperto lo scorso 18 luglio e che in occasione dell’anniversario di oggi vuol lanciare un messaggio di fiducia e di coraggio, alla presenza di autorità locali e professionisti. Il caffè è inserito all’interno del Museo dell’Opera, ma l’accesso è libero e indipendente. Dalla terrazza è possibile godere di una inedita e incantevole vista sulla Torre di Pisa e su piazza dei Miracoli.

Il titolare è l’imprenditore Antonio Lazzaroni, che in occasione del brindisi augurale di questa mattina ha ringraziato i rappresentanti dell’amministrazione comunale negli assessori Paolo Pesciatini e Massimiliano Dringoli, sia la presenza della Confcommercio come associazione che difende e sostiene gli imprenditori e i pubblici esercizi nello specifico.

Plaude all’iniziativa proprio Confcommercio Provincia di Pisa per bocca del direttore Federico Pieragnoli: “In un momento come quello attuale, dove tutto congiura per far chiudere le imprese, assistere alla determinazione e alla resilienza di questi imprenditori è una bellissima notizia, che ci rende orgogliosi e fiduciosi per il futuro. Il contesto è straordinario e non ha bisogno di ulteriori aggettivi, come associazione siamo disposizione per qualunque necessità”.

L’assessore al commercio e turismo Paolo Pesciatini ha formulato un caloroso invito alla cittadinanza “verso un luogo da dove si può ammirare il complesso architettonico nella sua completezza, bellezza e sicurezza, grazie ad imprenditori che hanno continuato a tenere aperte le loro porte” mentre l’assessore all’urbanistica Massimiliano Dringoli ha augurato ai gestori “un anno migliore di quello appena trascorso per una attività imprenditoriale che merita molto di più rispetto a quanto avuto sino adesso”.

“Crediamo molto in questa attività, siamo riaperti a luglio dopo il lockdown ma nonostante tutte le difficoltà di questi mesi non abbiamo nessuna intenzione di gettare la spugna” – spiega con determinazione la direttrice del locale Giselle Prieto: “è chiaro che il turismo nazionale e internazionale è uno dei nostri punti di forza, e prima o poi ritornerà, ma noi vogliamo andare oltre e diventare un locale di riferimento anche per i pisani. Da noi possono riscoprire la bellezza di questa piazza magnifica e dalla nostra terrazza si apre una vista segreta sulla Torre che non potrà non affascinare anche il pubblico locale. E poi, i nostri prezzi sono assolutamente competitivi”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: