Il sopralluogo organizzato da Confcommercio Pisa con gli assessori Pesciatini e Latrofa

Potenziamento dell’illuminazione, maggiore disponibilità di posti auto, riqualificazione dell’ex opificio artigianale, rifacimento della pista ciclabile e nuovo collegamento con via Zamenhof. Questi i temi oggetto del sopralluogo si è tenuto lunedì 16 maggio tra una delegazione di imprenditori e titolari di attività di via Garibaldi alla presenza di Paolo Pesciatini e Raffaele Latrofa, assessore al Commercio e assessore ai Lavori pubblici del Comune di Pisa. Un incontro fortemente voluto dai commercianti e organizzato da Confcommercio Provincia di Pisa, presente con il responsabile sindacale Alessio Giovarruscio e la referente territoriale Donatella Fontanelli.

“Via Garibaldi è espressione di un commercio variegato e di qualità, con un’alta densità di negozi, botteghe e attività al dettaglio e che per le sue caratteristiche merita una maggiore valorizzazione” afferma il presidente Centro storico Confcommercio Pisa Massimo Rutinelli. “Per questo chiediamo attenzione e considerazione, proprio a partire da quegli interventi che imprenditori e titolari di attività indicano come prioritari per una maggiore fruibilità e accoglienza della strada e per consentire ai commercianti di lavorare in un contesto decoroso”.

Tra le richieste formulate agli assessori Pesciatini e Latrofa “un potenziamento dell’illuminazione, specialmente in prossimità della Porta Calcesana e delle mura, attraverso l’installazione di faretti e lampade, l’introduzione di un’area adibita a carico e scarico e un intervento di riqualificazione per l’ex opificio artigianale al civico 70 ormai fatiscente che potrebbe ospitare fino a 20 posti auto. Una vera e propria boccata d’aria per tutti coloro che vivono e lavorano qui” spiegano Alessio Giovarruscio e Donatella Fontanelli, responsabile sindacale e referente territoriale Confcommercio Pisa.

Di particolare interesse la pista ciclabile che attraversa via Garibaldi. “Oltre ai necessari lavori di ripristino del cordolo e della pavimentazione per garantire la sicurezza di ciclisti e pedoni, la pista ha una concreta e straordinaria opportunità di sviluppo che si concretizzerebbe con l’apertura del varco di collegamento a via Zamenhof. Un intervento che permetterebbe anche di ricavare ulteriori posti auto, visto che permetterebbe di lasciare l’auto al parcheggio di via Zamenhof per raggiungere via Garibaldi, e per il quale esiste già un progetto finanziato dal Comune”.

“Gli assessori Pesciatini e Latrofa, che ringraziamo per la disponibilità, hanno dimostrato attenzione e sensibilità impegnandosi per la realizzazione degli interventi” concludono Giovarruscio e Fontanelli. “Sarebbe davvero importante agire in tempi rapidi su questa zona che consideriamo davvero strategica per la città”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama