Sentiment positivo degli operatori “Previsto un 15% di presenze in più nel 2024”

Una delegazione di imprese pisane e del Parco di San Rossore sono presenti alla Fiera Internazionale del Turismo in corso a Madrid. Fitur è la manifestazione di riferimento e il punto di incontro globale per la promozione del turismo. “Una vetrina imperdibile per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo” spiega Michele Antonelli, dell’azienda Top 5 viaggi e consigliere di ConfParco Confcommercio Pisa “Ogni anno vogliamo essere presenti a questo importante appuntamento per promuovere le bellezze di Pisa, della tenuta di San Rossore e del Litorale pisano agli oltre 200mila visitatori e tour operator presenti a Madrid”.

Stiamo programmando il prossimo biennio e le premesse per il turismo italiano sono senz’altro positive, al netto delle tensioni internazionali e dell’evolversi degli scenari geopolitici. Per il 2024 a Pisa prevediamo un incremento degli arrivi del 15% e i numeri sono destinati ad aumentare nel 2025, l’anno del Giubileo, con milioni di pellegrini che stanno organizzando adesso il loro viaggio in Italia”.

Le imprese sono i migliori ambasciatori del Made in Italy e con la loro offerta di servizi di qualità, straordinari veicoli di informazione e promozione dei territori” – commenta il direttore di Confcommmercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli: “Gli scenari internazionali non fanno dormire sonni tranquilli, ma il sentiment degli imprenditori si mantiene positivo. I numeri che emergono dalla convention Fto Confcommercio dicono che il 45,3% degli operatori ritiene che l’anno in corso andrà meglio del 2023, mentre solo uno su cinque si aspetta un peggioramento, e già nelle festività appena trascorse il 39% ha notato un miglioramento del giro d’affari nel periodo natalizio rispetto all’anno precedente”.

Pisa e l’intera Toscana si confermano mete apprezzate nel mondo “siamo qui proprio per far conoscere aspetti della città e del territorio che molte volte sono ignorati da tour operator e agenzie di viaggi, cercando di creare occasioni di business e proporre servizi e novità sempre più accattivanti, come ad esempio la possibilità di prenotare il tour in battello sull’Arno e far scoprire le tante possibilità che offre un ambiente unico come quello della Tenuta di San Rossore, con una capacità di traino indiscutibile anche per l’indotto economico e turistico della città. Madrid è crocevia di visitatori da tutto il mondo e stiamo riscontrando molto interessem in particolare da parte di statunitensi, sudamericani, spagnoli e portoghesi” conclude Antonelli.