Confcommercio chiede l’adozione al comune di Pisa

La proposta di Confcommercio per risolvere la querelle esplosa in questi giorni sulla storica locomotiva del trammino. In una lettera ufficiale inviata al sindaco Conti e agli assessori Pesciatini e Latrofa Confcommercio Provincia di Pisa chiede l’adozione della storica locomotiva, assumendosi gli oneri della cura e della sua conservazione.

“Non ci interessano in alcun modo gli scontri partitici, che lasciamo ad altri. Quello che ci interessa e che consideriamo fondamentale è salvaguardare un valore inestimabile per la storia di Marina di Pisa e per l’intero litorale” – sottolinea il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli: “Tra l’altro, il ricollocamento della locomotiva in piazza delle Baleari rappresenta il degno coronamento della preziosa opera di riqualificazione della piazza stessa e un eccellente biglietto da visita di tutto il litorale. E proprio a questo scopo, per la migliore conservazione e valorizzazione di questo straordinario patrimonio storico e culturale, alla vista di tutti, ci rendiamo disponibili fin da subito a farci carico dei costi e delle opere necessarie per la manutenzione di questa locomotiva. L’importante è che mantenga il proprio posto là dove è stata destinata sin dall’inizio”.

“Ci auguriamo che l’amministrazione comunale risponda quanto prima alla nostra richiesta, così da poter intervenire tempestivamente nel restauro” – aggiunge il presidente di Confcommercio Stefano Maestri Accesi: “Ricordo ancora l’entusiasmo e il gradimento con la quale fu accolta la notizia del suo rientro a Pisa, proprio in occasione dei 700 anni della morte del poeta. Siamo convinti che i simboli della tradizione e della storia del nostro territorio siano da preservare e tramandare ai più giovani, oltre a rappresentare un importante volano di sviluppo turistico per il litorale pisano. Per questo, come Confcommercio facciamo un passo avanti e ci mettiamo del nostro per risolvere una volta per tutte la questione”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama