Confcommercio replica a Del Giudice sul Mercato di Cascina

Se applicare le norme vuol dire ignorarle o addirittura disattenderle, allora benvenuta assessore nel mondo della politica più deteriore”. Il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli replica all’assessore Bice Del Giudice: “Una polemica davvero surreale, parole in assoluta libertà quelle dell’assessore che colta in fallo, non riesce più a contenere una evidente e stizzita incontinenza verbale. D’altra parte è comprensibile, ma non è certo colpa nostra, se in occasione della riunione di concertazione Bice Del Giudice, sorpresa dalla nostra richiesta, non è stata in grado di giustificare la presenza di soggetti presenti a quel tavolo, i medesimi rappresentanti di una associazione fallita non più tardi di un mese e mezzo fa e come tale senza più alcuna rappresentanza, e completamente azzerata”.

Se responsabilità e rispetto avessero orientato l’atteggiamento dell’assessore al commercio di Cascina, i nostri delegati non si sarebbero sentiti rispondere bruscamente – “garantisco io!” – una sorta di ghe pensi mi in salsa pisana. Purtroppo Lei assessore non garantisce nulla e l’unico atteggiamento costruttivo sarebbe stato quello di ammettere la mancata e preventiva verifica dei soggetti presenti a quel tavolo e procedere di conseguenza. Ma evidentemente era troppo chiedere all’assessore un vero atto di responsabilità, rispetto ad una situazione oggettivamente anomala, in cui l’unica via d’uscita per l’assessore è stata quella della chiusura immediata del tavolo”.

Comunque, vogliamo rassicurare l’assessore Del Giudice, che dal giorno 25 di luglio sta nei fatti strumentalizzando pubblicamente la vicenda, ritagliandosi così un palcoscenico gratuito, che non è in alcun modo nostra intenzione biasimarla per la mancanza di un briciolo di coraggio nel far rispettare le norme, rassicurandola allo stesso tempo che noi continueremo a svolgere il nostro lavoro di rappresentanza con la stessa responsabilità e spirito collaborativo che ci contraddistingue da sempre” – conclude il direttore di Confcommercio.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Alessio Giovarruscio