Lotta al degrado, illuminazione e parcheggi: serve una riqualificazione urgente per Via San Martino

Lotta al degrado, illuminazione e parcheggi: serve una riqualificazione urgente per Via San Martino

Confcommercio chiede al Comune interventi di rilancio per la strada

“Da via San Martino sono arrivate molte segnalazioni di imprenditori e commercianti che reclamano attenzione e interventi mirati per restituire dignità e decoro alla strada, e abbiamo chiesto al Comune di procedere alla riqualificazione di quella che riteniamo un’asse fondamentale per il commercio della città”. Il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli si rivolge direttamente al sindaco Michele Conti, all’assessore al Commercio Paolo Pesciatini e all’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa scrivendo nero su bianco una serie di richieste ritenute prioritarie dai commercianti di via San Martino per una vera e propria operazione di rilancio della strada.

“In tanti lamentano una situazione che necessita di interventi urgenti, a partire dall’accesso lato Corso Italia, dove anni fa sono state posizionate barriere in cemento che oggi non hanno alcuna utilità e vengono usate solamente come panchine improvvisate e deposito rifiuti. Per questo ne chiediamo l’immediata rimozione, mentre l’altro fronte su cui occorre agire è un potenziamento dell’illuminazione pubblica, oggi ritenuta insufficiente, per agevolare la frequentazione della strada anche nelle ore serali”. “Via San Martino è caratterizzata da attività, negozi di vicinato, pubblici esercizi e attività di ristorazione di qualità e assoluto valore, e merita la massima considerazione” aggiunge Pieragnoli.

“Il dialogo con l’amministrazione comunale si misura su interventi che riteniamo prioritari per riportare via San Martino al suo antico splendore, e nell’ottica di una riqualificazione complessiva del Centro storico e del sostegno a un commercio locale di qualità” commenta il presidente del direttivo Centro storico Confcommercio Pisa Andrea Pochini. “Pensiamo poi all’apertura della Ztl come misura che può far respirare le attività commerciali in questo drammatico periodo, o a soluzioni che risolvano il problema parcheggi, come il recupero dell’area adiacente al Bastione Sangallo. Chiediamo inoltre che vengano adottate misure di contrasto efficaci per evitare il deturpamento di abitazioni, palazzi e monumenti, troppo spesso bersaglio di atti vandalici che contribuiscono a creare una situazione di degrado, oltre alla pulizia delle scritte di cui sono imbrattati gli edifici”.

Altro aspetto cruciale è quello della fruizione della strada, che può essere migliorata “con una cartellonistica rinnovata, per invogliare turisti e visitatori a frequentarla” spiega la referente territoriale di Confcommercio Pisa Donatella Fontanelli, che chiede al Comune la massima collaborazione anche per “organizzare iniziative ed eventi che contribuiscano alla valorizzazione di via San Martino e delle sue attività”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: