II Ministero dell’Agricoltura promuove una misura volta a sostenere le eccellenze della ristorazione e della pasticceria italiana, mettendo a disposizione agevolazioni a fondo perduto fino al 70%.

ll contributo in arrivo a marzo viene riconosciuto per investimenti o per favorire l’assunzione di apprendisti in azienda, fino ad un massimo di € 30.000 per singola impresa.

Soggetti Beneficiari

I soggetti beneficiari sono le attività di:

  • Ristorazione con somministrazione (codice ATECO 56.10.11)

costituite e iscritte nel registro delle imprese da almeno 10 anni o che abbiano acquistato prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nel periodo di riferimento indicato.

  • Gelaterie e pasticcerie (codici ATECO 56.10.30 e 10.71.20)

costituite e iscritte nel registro delle imprese da almeno 10 anni o che abbiano acquistato prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nel periodo di riferimento indicato.

Spese ammesse

Sono ammesse le seguenti spese:

  • Acquisto di macchinari professionali e beni strumentali all’attività d’impresa nuovi di fabbrica, organici e funzionali all’attività svolta.
  • Costo relativo alla remunerazione lorda relativa all’inserimento in azienda, con contratto di apprendistato, di uno o più giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

Tali spese dovranno essere sostenute successivamente alla richiesta di contributo.
Sono esclusi l’acquisto di ricambi, mezzi targati, terreni o fabbricati, lavori di ristrutturazione, spese legate alle varie utenze, e le consulenze di qualsiasi genere.

Le domande dovranno essere presentate telematicamente a partire dal 1° marzo 2024.

Le richieste saranno istruite in ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento fondi.

Per maggiori informazioni e per presentare la domanda di contributo, i nostri uffici sono fin da subito a vostra disposizione: