Primo appuntamento formativo per gli Agenti immobiliari Fimaa Confcommercio Pisa

Mercato immobiliare in ripresa, transazioni in aumento e un cauto ottimismo per il futuro. Questo lo scenario che emerge dall’incontro “Approfondimenti tecnico-urbanistici e legali: strumenti utili nella pratica lavorativa del mediatore”, il primo appuntamento formativo del 2022 organizzato da Fimaa Confcommercio Provincia di Pisa all’Euro Hotel di Cascina dedicato agli agenti immobiliari di Pisa e provincia che ha visto la partecipazione di 60 professionisti del mercato immobiliare.

“Un primo appuntamento di formazione davvero utile per trattare temi tecnici estremamente importanti per il nostro lavoro” afferma il presidente Fimaa Confcommercio Pisa Mauro Buccioni. “Grazie alla disponibilità dei relatori, il geometra Danilo Palumbo e il notaio Roberto Romoli abbiamo affrontato argomenti tecnici, come le difformità urbanistiche e i dettagli legali, davvero utili per affrontare la fase preliminare di compravendita e prevenire eventuali problematiche. La presentazione dell’immobile costituisce solo il 20% del lavoro di un mediatore, ed è fondamentale organizzare incontri di formazione che ci permettano di essere preparati su tutti gli aspetti tecnici, legali e fiscali”.

“Le dinamiche macro economiche indubbiamente si ripercuotono sul mercato immobiliare e dobbiamo essere cauti sull’attività valutativa, ma il settore sta vivendo all’interno di una bolla di fiducia importante e questo ci induce verso un cauto ottimismo per il 2022” commenta il responsabile del Centro studi Fimaa Confcommercio Pisa Giovanni Ferrisi. “L’andamento del quarto trimestre del 2021 ha segnato un incremento importante delle compravendite a livello nazionale, sfiorando le 750mila transazioni, a fronte delle poco più di 600mila del 2019, ultimo anno pre pandemia. In questi ultimi due anni non solo abbiamo recuperato quanto perso nel 2020, ma c’è stato un recupero importante. Significa che il mercato immobiliare è attivo e vivace, agevolato dalla disponibilità da parte delle banche, considerato che l’80% delle compravendite si conclude attraverso l’ausilio di un mutuo”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama