In riferimento alla normativa piscine, abbiamo incontrato la Dott.ssa Balocchini, dirigente del dipartimento diritto alla Salute  per definire modalità di attuazione di alcuni adempimenti previsti dalla stessa normativa.

Ci riferiamo al decreto dirigenziale (o equiparato atto regionale) sulla riduzione del numero massimo dei bagnanti per le piscine, in attività alla data di entrata in vigore della legge ( 20 marzo 2010 )  che si avvarranno  delle deroghe previste dall’art. 51 del regolamento e che la Regione dovrà adottare a breve e comunque entro il 30 settembre p.v. (data scadenza presentazione istanza di deroga).

Ricordo che è prevista una deroga definitiva ai soli requisiti sotto contemplati, ai sensi dell’articolo 19, comma 3 e comma 4, della l.r. 8/2006, indicati all’art. 51 del regolamento:

a) articolo 5, comma 4 (relativa alle zone con profondità uniforme fino a 1 ml e 80 cm la pendenza del fondo non supera il limite dell’ 8 per cento.;

b) articolo 6 ( Altezza del vano contenente la vasca);

c) articolo 8, comma 1, (Ausili di accesso all’acqua  limitatamente al rispetto dei requisiti tecnici delle scalette e dei gradini);

d) articolo 9, comma 1, (Qualità dei materiali, limitatamente al colore dei materiali;

e) articolo 11, (Spazi perimetrali intorno alla vasca)commi 1, 2, 3;

f) articolo 16, (Spogliatoi e deposito abiti) commi 3 e 5;

g) articolo 21, ( Primo soccorso) lettere a) e d);

h) articolo 22, comma 1. (Locali destinati al personale della piscina)

2. Per le piscine di cui al comma 1, in cui le vasche siano approvvigionate ai sensi dell’articolo 46, comma 1(acque marine), è inoltre prevista una deroga definitiva anche ai seguenti requisiti:

a) articolo 25;

b) articolo 26 commi 1 e 2.

 

Riguardo all’istanza di deroga abbiamo chiesto alla Regione Toscana di predisporre una modulistica unificata, concordata con Suap, Comuni e Usl, al fine di agevolare la presentazione da parte delle imprese turistiche.

Stiamo inoltre predisponendo una bozza di regolamento interno della piscina con i contenuti previsti dalla normativa che potrà essere personalizzato con le esigenze dei singoli operatori.

Per qualsiasi informazione potete contattare i nostri uffici ai numeri 050 7846626 Dott.ssa Cecilia Pellegrinetti, 0507846604 (Dott.ssa Azzurra Lami) e 0507846605 (Dott. Gianni Salvadori).

 

Condividi la notizia: