Notte Bianca Pontedera – Clamoroso autogol: Impensabile non farla!

“La Notte Bianca non è una festa qualsiasi, ma rappresenta l’evento dell’anno più importante di Pontedera. La Giunta uscente si è assunta la responsabilità di non organizzarla, ma si tratta di un clamoroso errore”.

Non difetta nella chiarezza il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli stigmatizzando questa decisione: “Come se a Pisa decidessero di rinviare la Luminaria o il Gioco del Ponte. Sarebbe letteralmente impensabile. Fare come Ponzio Pilato e lavarsene le mani non porta vantaggi a nessuno, anzi finisce solo per danneggiare Pontedera e il suo commercio”.

“Era il 22 febbraio quando scrivemmo al sindaco Millozzi, al vicesindaco Pirri e all’assessore Franconi chiedendo loro che l’amministrazione comunale approntasse tutti gli adempimenti necessari per mantenere la data della festa a giugno, indipendentemente dalla tornata elettorale” – racconta il direttore di Confcommercio: “Si tratta di una opportunità e di una splendida occasione per dimostrare quanto l’interesse generale di una intera città sia al di sopra di ogni appartenenza e divisione politica. Evidentemente ci sbagliavamo, perchè a quella lettera non abbiamo ricevuto alcuna risposta e solo a mezzo stampa abbiamo scoperto la volontà del sindaco di non occuparsi della festa. Ma questo è un danno per tutti, e il rinvio della Notte Bianca, che vogliamo scongiurare in tutte le maniere, sarebbe una clamoroso autogol per la città. Ricordiamo alla giunta uscente che gli amministratori pubblici debbono adempiere alle proprie funzioni erogando servizi ai cittadini e alle imprese, e non essere ossessionati dalla “propria” battaglia partitica che in fin dei conti, lascia il tempo che trova”.

“Lo spostamento a settembre della Notte Bianca non ha molto senso, sarebbe comunque tutt’altra cosa” – ribadisce Mickey Condelli, il presidente di ConfcommercioPontedera che lancia un appello: “Non vogliamo perdere tempo e ci siamo già attivati concretamente per provare a organizzare la festa. L’amministrazione comunale dovrebbe comunque garantire l’impegno economico, mentre l’organizzazione di eventi e spettacoli sarebbe delegata ai commercianti, con noi che proveremo a coinvolgere tutti coloro, soggetti pubblici e privati, che a vario titolo possono dare concretamente una mano per raggiungere l’obiettivo finale”.

Condelli si rivolge direttamente anche ai candidati in corsa per le elezioni amministrative: “Nessuno di loro può ragionevolmente volere che la Notte Bianca, così tanto apprezzata negli anni, non si svolga il prossimo giugno. Per questo, mi rivolgo anche a loro affinchè questa straordinaria opportunità della festa d’estate di Pontedera possa realizzarsi come sempre”.

Condividi la notizia: