Nuovi cassonetti: trionfi il buonsenso, ma la scelta è giusta e va nella direzione auspicata

Nuovi cassonetti: trionfi il buonsenso, ma la scelta è giusta e va nella direzione auspicata

“Se la collocazione di alcuni di questi cassonetti ostacola le attività commerciali, questi vanno senz’altro rimossi e ricollocati altrove, ma razionalizzare e migliorare la raccolta dei rifiuti è un passo avanti in direzione della riqualificazione della città. È il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli ad esprimere il proprio pensiero sull’installazione delle nuove isole elettroniche riservate a bar e ristoranti per il conferimento dei rifiuti: “Drammatizzare non serve a niente, e soprattutto quando siamo in presenza di una scelta che indiscutibilmente migliora il sistema di raccolta dei rifiuti, credo che il giusto approccio sia quello della proposta e della collaborazione e non della levata di scudi. Il rischio è quello di gettare con l’acqua sporca anche il bambino”.

“Il sistema di raccolta dei rifiuti inaugurato con questi nuovi cassonetti, non solo è adottato già in altre città, non certo meno decorose di Pisa, ma va proprio nella direzione dai noi auspicata per una tariffa sempre più allineata alla quantità di rifiuti effettivamente conferiti, secondo il principio del chi più inquina più paga – aggiunge il direttore di Confcommercio: “Inoltre, il fatto di consentire a ristoranti, bar e pubblici esercizi di poter conferire i propri rifiuti agevolmente e in cassonetti dedicati, rappresenta un miglioramento per tutte queste attività che non possiamo non apprezzare”.

“Trionfi il buonsenso e la collaborazione per il bene della città e del suo commercio” – auspica Pieragnoli – “senza stracciarsi le vesti ad ogni cambiamento, ma al contrario correggendo il tiro, pragmaticamente, la dove necessario”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: