Confcommercio: “Finalmente sarà possibile arrivare nel cuore del Parco con mezzi pubblici”

Finalmente diventa realtà l’istituzione di una nuova linea che porterà visitatori e turisti dal centro di Pisa fino al cuore del Parco di San Rossore” esprime soddisfazione la presidente di ConfParco Confcommercio Pisa Giulia Antonelli per il nuovo collegamento autobus che sarà attivato tra la città e la tenuta. “Il tema della mobilità è fondamentale per le imprese del Parco, fin dalla nostra costituzione, con il nuovo percorso intrapreso a fianco di Confcommercio Pisa, abbiamo evidenziato la necessità di garantire un collegamento diretto con mezzi pubblici, ringraziamo Ente Parco, Comune di Pisa e Autolinee Toscane per essersi attivati anche in seguito alla nostra richiesta”.

Una novità importantissima, considerando che finora il Parco era raggiungibile soltanto con mezzi privati e che la Linea 6 aveva il capolinea lungo il viale delle Cascine, costringendo i visitatori a camminare per oltre due chilometri prima di raggiungere il centro visite. Il collegamento renderà San Rossore, autentico polmone verde di Pisa, ancora più fruibile ed ecosostenibile, garantendo a visitatori, turisti, a tutte le persone non automunite e a tutti coloro che vogliono usufruire del servizio pubblico di arrivare direttamente nel cuore del Parco in pochi minuti dal centro città”.

Un primo passo che va nella direzione auspicata, ovvero quella di garantire servizi dedicati, sempre più puntuali ed efficienti in grado di portare reali benefici alle aziende inserite in un contesto meraviglioso come quello del Parco di San Rossore” afferma il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “Da questa estate, con la costituzione di ConfParco, abbiamo intrapreso un nuovo percorso con l’obiettivo di sostenere un nucleo di imprese del Parco specializzate in accoglienza, trasporti ed enogastronomia. Aziende storiche unite dalla volontà di rilanciare un luogo straordinario, che rappresenta un valore aggiunto e una opportunità per l’intera città”.

 

Per maggiori dettagli e informazioni:

Arianna Gherardeschi