Il direttore di Confcommercio replica alla performance di Veronese in consiglio comunale

Il consigliere comunale Antonio Veronese, che in una sede istituzionale ha bisogno di citare le mie parole di un vecchio articolo nei confronti del consigliere Maurizio Nerini, conferma alla luce del sole la sua mancanza di argomenti politici. Il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli replica alla performance che Antonio Veronese ha riservato all’ultima seduta del consiglio comunale: “Mi sembra davvero paradossale che per fare opposizione politica il signor Veronese, che nei miei confronti è abituato ad usare lo strumento della querela, debba citare alcune mie parole estratte da un articolo totalmente fuori contesto. Visto che ha bisogno del mio aiuto per riempire il vuoto politico se mi avesse contattato gli avrei espresso un giudizio più che lusinghiero nei confronti del consigliere Nerini, con il quale ci siamo chiariti da tempo, evitando così di cadere in una errata interpretazione del mio precedente intervento. Ma evidentemente, Antonio Veronese, con una mano mi querela e con l’altra mi cita a sproposito in una sede istituzionale, sottolineando le mie osservazioni favorevoli o contrarie alla Giunta. Ognuno è naturalmente libero di avere i propri opinion leader, ma tutto questo non fa che confermare la sua mancanza di argomenti politici, sindacali, associativi. In ogni caso, che un dibattito così povero avvenga in una sede istituzionale come il consiglio comunale, è qualcosa che ci lascia molto perplessi, soprattutto nell’interesse della città”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama