Pisa Election Day – Il messaggio di ConfcommercioPisa ai sindaci: “Necessario un cambio radicale per la tutela del commercio e del turismo”

Home » Blog » Pisa Election Day – Il messaggio di ConfcommercioPisa ai sindaci: “Necessario un cambio radicale per la tutela del commercio e del turismo”

Pisa Election Day – Il messaggio di ConfcommercioPisa ai sindaci: “Necessario un cambio radicale per la tutela del commercio e del turismo”

Competenza, coraggio e buonsenso gli ingredienti per un buon sindaco

“Siate preparati a prendere decisioni con cognizione di causa, lasciatevi guidare dal buonsenso, siate aperti al confronto, e soprattutto siate indomiti, perchè il contrasto all’illegalità non conosce mezze misure”. Si è chiusa con questo invito della presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Federica Grassini, la convention Pisa Election Day, il confronto elettorale tra i candidati sindaci alle prossime elezioni amministrative, nella cornice di un Palazzo dei Congressi letteralmente gremito. Esprime grande soddisfazione per l’esito della manifestazione la stessa presidente Grassini: “È stato un successo, se è vero che in poco più di due ore, di fronte ad una platea gremita da posti in piedi, con cadenza serrata e governando egregiamente il confronto tra i candidati e le reazioni in sala, siamo riusciti a far emergere la personalità e la motivazione di ciascuno dei nove, mettendoli alla prova sui temi più cari alle imprese pisane: sicurezza, legalità, concorrenza sleale, riqualificazione commerciale, turismo, litorale pisano. La considerazione che imprenditori e gente comune hanno verso il nostro percorso e la nostra onestà nel difendere le imprese del territorio è una spinta ulteriore per continuare a migliorare”.

Agli aspiranti sindaci presenti al confronto Gabriele Amore (Movimento a 5 Stelle); Ciccio Auletta (Una Città in Comune); Michele Conti (Centro Destra); Simonetta Ghezzani (Sinistra Italiana); Raffaele Latrofa (Pisa Nel Cuore); Valentina Marianelli (Partito Socialista); Andrea Serfogli (Centro sinistra); Antonio Veronese (Patto Civico); Maria Chiara Zippel (La Nostra Pisa) il messaggio di ConfcommercioPisa è stato chiaro: “Pisa ha urgente bisogno di un cambio radicale di rotta e di una regia coraggiosa che sappia metterlo in atto. Prioritaria la tutela di chi vive e lavora nelle regole da coloro che quelle stesse regole le disattendono per mestiere: siano essi abusivi, venditori di merce contraffatta, spacciatori, ladri di biciclette, borseggiatori, abili rapinatori, svaligiatori di case e negozi”.

Siamo stufi di “essere abusati da chi ha la certezza dell’impunità tanto da farsi gioco di noi e non tollereremo più di essere presi in giro da chi ci amministra senza avere il coraggio del ruolo per il quale è stato designato dai cittadini. Per questo è l’ora di finirla con deleghe importanti come la sicurezza spacchettate tra più assessorati per non assumersi alcuna responsabilità, e basta ad assessorati assegnati per mantenere equilibri di partito a persone prive di competenze specifiche. La politica del commercio risponda alle esigenze di chi del commercio vive; la politica del turismo concorra a creare sviluppo e non ostacoli alle attività che di turismo vivono; la politica per il cittadino ascolti le sue istanze e non si trinceri più dietro il facile nascondiglio dell’impotenza e delle percezione falsata”.

Conclude la presidente di ConfcommercioPisa – “se la presunzione di sapere tutto decidendo del destino degli altri senza renderli partecipi, porta solo al disastro, ecco che buonsenso ed umiltà diventano gli ingredienti vincenti. Con il buonsenso tanti errori quali il PisaMover, l’arrivo dei malcapitati turisti in quella landa desolata di via Pietrasantina, Canapisa, il rincaro alle stelle dei parcheggi, l’estensione indiscriminata delle strisce blu, per citarne solo alcuni, non sarebbero mai stati commessi” .

Condividi la notizia:
2018-05-15T18:11:46+00:00