Pisa – Primo week end di saldi positivo

Sconti dal 30% al 50%, scontrino medio 100 euro. Confcommercio: “Lavoriamo ad un posticipo a febbraio delle vendite straordinarie”

Partenza positiva per il primo week end di saldi, in linea con l’andamento buono dello scorso anno. E’ quanto emerge da una indagine flash di Confcommercio Provincia di Pisa. Praticati sconti dal 30% (nella maggioranza dei casi) al 50%, per uno scontrino medio di circa 100 euro. Particolarmente richiesti i capi invernali, giacconi, cappotti e maglieria a condizione che non siano troppo pesanti. A farla da padrone, tra i prodotti più gettonati dalla clientela, come evidenziato dall’ultima indagine Confcommercio, l’abbigliamento (95,9%), le calzature (82%), gli accessori (37%) e la biancheria intima (30%). Due consumatori su tre giudicano positivamente la qualità e la varietà dei prodotti che acquistano in saldo, mentre i negozi di fiducia/abituali restano i luoghi principali (56,1%) dove gli italiani acquistano i prodotti in saldo. “Come avviene ormai da 5 anni a questa parte, la stagione rigida è arrivata soltanto adesso e si arriva ai saldi ancora fornitissimi di merce” – commenta la presidente di Confcommercio Provincia di Pisa Federica Grassini: “La stagione è profondamente cambiata e l’autunno è ormai un prolungamento dell’estate. Per questo, trattandosi di vendite straordinarie di fine stagione, la data data di inizio va posticipata di almeno un mese. L’iniziativa recente che abbiamo intrapreso in Regione Toscana va proprio in questa direzione, con l’obiettivo di restituire al momento dei saldi il suo significato più proprio”.

L’invito che la presidente Confcommercio rivolge ai clienti è quello di “servirsi dei negozi di fiducia e abituali, che garantiscono una maggiore conoscenza e garanzia dei prodotti messi in saldo e comunque diffidare degli sconti eccessivamente sensazionali”.

Hai bisogno di ulteriori informazioni o vuoi farci una segnalazione? Contattaci!

Valentina Savi

scrivi
chiama
Condividi la notizia:
error