Pubblico numeroso e allestimenti affascinanti in via Valdera P

Il ritorno della Notte Vintage di Ponsacco non ha tradito le aspettative. Sono state tantissime, circa 4mila, le persone che hanno affollato via Valdera P sabato 10 settembre, in una pacifica invasione di fiori e parrucche rigorosamente in linea con “Il Tempo dei Fiori”. Questo il tema scelto per la VI edizione della manifestazione organizzata da Confcommercio Provincia di Pisa con il patrocinio e il contributo del Comune di Ponsacco, la compartecipazione della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e il contributo della Banca Popolare di Lajatico.

“C’era molta attesa intorno a questa manifestazione tornata a regalare una serata di allegria e divertimento in una delle storiche strade del commercio ponsacchino” il commento del presidente Area Vasta Confcommercio Pisa Alessandro Simonelli. “Un doppio salto indietro nel tempo, perché la Notte Vintage ha riportato l’atmosfera degli anni ’60 con fantastiche scenografie e una straordinaria partecipazione dei commercianti e del pubblico, ma anche perché si è tenuta nella stessa area di Ponsacco dove negli anni ’60 e ’70 venivano organizzate le feste dei mobilieri, vero fiore all’occhiello dell’artigianato e del commercio locale. Rivedere la strada chiusa in occasione dell’evento è stata un’autentica emozione”.

“Un successo che premia lo straordinario impegno dei commercianti, capaci di dar vita a un evento davvero originale e coinvolgente, sia nell’organizzazione che nell’allestimento a tema di locali e vetrine” afferma il responsabile territoriale Confcommercio Provincia di Pisa Luca Favilli. “Dopo i due anni di stop la Notte Vintage è riuscita a richiamare moltissime persone, anche grazie ad allestimenti curati e ricercati e alla direzione artistica a cura della Compagnia del Bosco che ha dato vita a esibizioni musicali di alto livello. Un momento di gioia e spensieratezza in questo momento davvero difficile per molte attività, che ribadisce l’importanza di iniziative ed eventi per sostenere le attività del territorio”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama