Con l’inizio della stagione estiva ormai alle porte riceviamo finalmente indicazioni chiare sulla gestione della posidonia che ha invaso le spiagge del nostro Litorale” afferma il presidente del Sindacato Italiano Balneari Confcommercio Pisa Fabrizio Fontani.

Dopo la nostra richieste di intervento Comune di Pisa ed Ente Parco di San Rossore si sono prontamente attivati per fornire delucidazioni e indicazioni operative, che purtroppo i tempi della burocrazia hanno fatto slittare, in merito alla gestione di una vera emergenza ambientale. Il fenomeno sta creando enormi disagi agli stabilimenti balneari, in particolare quelli di Tirrenia e Calambrone, e ringraziamo gli enti competenti per aver risposto alle nostre molteplici segnalazioni e sollecitazioni predisponendo le necessarie linee guida che consentiranno agli operatori di intervenire nel pieno rispetto delle regole”.

Purtroppo i costi per la rimozione e lo smaltimento saranno completamente a carico di titolari e gestori degli stabilimenti balneari, in un momento peraltro difficilissimo per la nostra categoria” – precisa Fontani. “L’incertezza della direttiva Bolkestein e la perdurante assenza di un provvedimento legislativo chiarificatore del Governo sulla scadenza delle concessioni rischia letteralmente di far perdere il lavoro a imprenditori e famiglie che pur nella totale mancanza di garanzie per il futuro devono farsi carico di un ulteriore fardello economico”,

Nonostante la preoccupante situazione siamo pronti a fare la nostra parte con serietà e senso di responsabilità. Adesso la priorità è lavorare per garantire alle migliaia di persone che passeranno l’estate sul nostro Litorale di godere di spiagge sicure e pienamente fruibili nei nostri stabilimenti, pronti a garantire i consueti standard di qualità e benessere a tutti i cittadini, visitatori e turisti” conclude il presidente Sib Confcommercio Pisa.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Arianna Gherardeschi