Natale significa solidarietà, donare a chi è meno fortunato, anche solo un piccolo pensiero. Con questo spirito torna l’iniziativa “A Natale dona un giocattolo e un libro”, il progetto ideato da Confcommercio Provincia di Pisa insieme al quotidiano Il Tirreno, in collaborazione con la 46° Brigata Aerea e l’associazione Banco Alimentare, che coinvolge negozi di giocattoli, cartolerie e librerie di Pisa e dell’intera provincia, tutti uniti con un solo obiettivo: donare la gioia di scartare un regalo per le feste di Natale ai bambini e alle famiglie che a causa delle difficoltà economiche non possono permettersi di acquistare doni.

Un’iniziativa che ci riempie di gioia e che significa sinergia: ringraziamo Il Tirreno, la 46° Brigata Aerea e il Banco Alimentare per affiancarci in questa iniziativa che unisce realtà diverse in nome di un unico principio e ideale di solidarietà, permettendo nell’edizione dello scorso anno di superare i 2mila regali sospesi” afferma il presidente di Confcommercio Pisa Stefano Maestri Accesi.

Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in questo progetto a cui teniamo tantissimo” le parole del caposervizio della redazione del Tirreno di Pisa Federico Lazzotti. “In questo mondo sempre più veloce e che tende all’egoismo è ancor più importante impegnarsi facendo qualcosa per gli altri e in particolare per coloro che sono meno fortunati di noi”.

Portare aiuto a chiunque ne abbia bisogno fa parte dell’indole della Brigata, partecipare a questo progetto è un dovere e un piacere, una bellissima iniziativa che ci rende orgogiosi e che da la possibilità di realizzare un sogno a chi è meno fortunato di noi” dichiarano il colonnello Andrea Quaglia e il maggiore Luca Pacifico della 46° Brigata Aerea.

Definisce l’iniziativa “un generatore di sorriso in un momento non facile” il referente regionale del Banco Alimentare Eugenio Leone “ci sono purtroppo tante nuove fasce di povertà e persone che sono costrette a scegliere se poter comprare un pacco di pasta o un giocattolo. In questo contesto riuscire a iniettare dei sorrisi è davvero un valore importante”.

È un momento difficile per le famiglie e per le imprese” ricorda il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli. “Ogni anno organizziamo oltre 100 eventi, ma questo è quello che sentiamo maggiormente perché oltre a rivolgersi ai bambini ha una caratterizzazione totalmente sociale, dobbiamo ringraziare tuttu coloro che contribuiscono a realizzarla per la straordinaria disponibilità”.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione il presidente di ConfLitorale Confcommercio Pisa Luca Ravagni, il presidente Area Vasta Confcommercio Pisa Alessandro Simonelli e la presidente di ConfRistoranti Confcommercio Pisa Daniela Petraglia.

Chiunque avrà la possibilità di acquistare un “regalo sospeso”. Non solo giocattoli, ma anche libri per bambini da 0 a 14 anni, acquistabili nei numerosi negozi aderenti, e non dovrà fare altro che consegnarlo presso le sedi Confcommercio di Pisa (via Chiassatello 67) e Pontedera (via Sacco e Vanzetti 63), presso la redazione del Tirreno di Pisa (Corso Italia 84) oppure lasciarlo direttamente in negozio. Attraverso i volontari dell’associazione Banco Alimentare, i regali acquistati saranno consegnati alle famiglie bisognose del territorio. L’evento conclusivo sarà organizzato, il 21 dicembre, insieme alla 46esima Brigata Aerea, che avrà il compito speciale di portare a Pisa Babbo Natale.

I negozi dove sarà possibile acquistare il “regalo sospeso” sono Toys Center Pisa (loc. Ospedaletto, via Malpighi 20); Goblin Cafè (Pisa, via del Borghetto 31); Libreria Erasmus (Pisa, piazza Cavallotti 9); Cartoleria Elsa (Pisa, via Benedetto Croce 83); Il Birillo (Tirrenia, viale del Tirreno 139 e Marina di Pisa, via Moriconi 41); La Nuova Marina (Marina di Pisa, via Maiorca 135); Libreria Civico 14 (Marina di Pisa, via Maiorca 14/B); Farmacia Caroti Ghelli (Tirrenia, viale del Tirreno 129); ToySuper (Cascina, loc. Navacchio. via del Fosso Vecchio 453 c/o Centro dei Borghi); Grafikart (Cascina, viale Comaschi 47/55); Cartoleria Gabriele (Vicopisano, viale Armando Diaz 79); Punto e a Capo (San Miniato Basso, via Tosco Romagnola Est 475); Edicola Elefante Giovanni (San Miniato Basso, via Tosco Romagnola Est 701); Lo Scrigno di Giorgi Silvia (Staffoli, via Livornese 24); AZ di Manuela Marinai (Castelfranco di Sotto, via Francesca Sud 23/27); Baby Bazar (Ponsacco, viale Europa 49); Cartucce&Inchiostro (Ponsacco, via Valdera P. 50); Libreria Venagli (Ponsacco, viale Primo Maggio 93); Edicola Bufalini (Pontedera, Viale Rinaldo Piaggio 5/A); Ghera Giocattoli (Pontedera, via San Faustino 51); La Scuola Tuttoufficio (Capannoli, Via Volterrana 208); Linea Studio (Capannoli, via Niccolini 2); Idee in Piazza (Casciana Terme, via Cavour 35)

Per maggiori dettagli e informazioni:

Lorenzo Lazzerini