Riaprire la Ztl e i Lungarni d’estate? Assolutamente sì

Dalla Pisa in “scarpe da tennis” alla Pisa in mutande:

è il momento di iniziare una nuova era

“Per contrastare il provvedimento della Ztl e della chiusura dei Lungarni siamo arrivati ad organizzare persino il funerale del commercio, portando una bara all’interno del comune di Pisa” – ricorda il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli: “Allora fummo purtroppo profetici. Oggi, a distanza di dieci anni, c’è una mozione di una forza di maggioranza come Pisa nel cuore che impegna la giunta alla revisione degli orari di accesso alla Ztl e l’accesso ai Lungarni d’estate. Ebbene, Confcommercio è perfettamente d’accordo”.

Il tramonto definitivo della Ztl 24 ore sarebbe l’inizio di una nuova era per il commercio pisano” – è convinto il direttore Pieragnoli: “La Ztl h24, unica in Italia, rappresenta un provvedimento ottuso e punitivo, che in un combinato disposto con la tariffe spinte ai massimi livelli dei parcheggi da parte delle precedenti amministrazioni, ha gravemente compromesso l’identità e la tenuta del commercio cittadino. Una gestione scellerata quella passata, ad esclusivo vantaggio di una sparuta minoranza che sogna una impossibile città vetrina inaccessibile come un antico castello medievale”.

Il solito ritornello del trasporto pubblico è solo uno specchietto per le allodole, essendo totalmente inadeguato, e negli anni persino peggiorato. La realtà smentisce sistematicamente tutti gli ideologismi di maniera. Dalla Pisa in scarpe da tennis secondo un vecchio slogan elettorale alla odierna Pisa ridotta in mutande ci vuole una rivoluzione” – aggiunge il direttore Pieragnoli che conclude: “Occorre una gestione consapevole e illuminata degli accessi in centro e delle soste, che sia rispettosa di una pluralità di interessi ed esigenze differenti. Ci vorrà tempo, ma con una riapertura della città al traffico e parcheggi più ragionevoli, sarà più facile riattivare il circuito degli acquisti e delle presenze in centro, soprattutto delle famiglie, con tutti i benefici del caso, anche in termini di sicurezza, controllo sociale, vivibilità di piazze e di strade”.

Hai bisogno di ulteriori informazioni o vuoi farci una segnalazione? Contattaci!

Donatella Fontanelli

scrivi
chiama
Condividi la notizia: