Il 31 gennaio 2023 scadrà il termine per rinnovare l‘abbonamento speciale alla RAI per gli apparecchi televisivi e radiofonici presenti nei Pubblici Esercizi.
Gli importi del canone speciale non hanno subito variazioni rispetto al 2022 e sono consultabili al seguente link: http://www.canone.rai.it/Speciali/Categorie.aspx

Rispetto ai metodi di pagamento, si ricorda che, oltre alla tradizionale modalità di
pagamento attraverso i bollettini di conto corrente postale che la RAI invia alle imprese prima della scadenza, è
possibile effettuare il versamento anche nei seguenti modi:

  • pagamento online tramite carte di credito dei principali circuiti internazionali con commissioni a carico di Rai(per ricevere il link attraverso il quale effettuare il versamento occorre contattare il Call Center RAI al numero 800.938.362);
  • domiciliazione bancaria precedentemente disposta su moduli inviati dalla RAI;
  • bonifico bancario/postale indicando il codice IBAN: IT75O0760101000000000002105 e inserendo nella causale i seguenti dati obbligatori: (i) numero di abbonamento; (ii) nome, cognome o ragione sociale; (iii) indirizzo; (iv) codice fiscale/partita IVA;
  • con carta di debito e di credito tramite POS presso gli sportelli degli Uffici Regionali RAI.

Si coglie l’occasione per ricordare che, ai sensi dell’art. 16 comma 2 della Legge n. 488/1999, il canone speciale per la televisione ricomprende anche quello per la radio; pertanto, i soggetti che hanno nel proprio locale sia radio che televisione sono tenuti a pagare solo il canone per la televisione, mentre i soggetti che hanno la radio ma non la televisione, saranno tenuti al pagamento del canone speciale per gli apparecchi radiofonici.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Franco Castellani

scrivi
chiama
scrivi
chiama