Lorenzo Nuti (Federazione Moda Italia): “Un successo la data unica su tutta Italia”

Come da previsioni, la regione Toscana ha deliberato ufficialmente la data di inizio dei saldi invernali a partire dal prossimo 5 gennaio 2023 e per i due mesi successivi. Ad annunciarlo Lorenzo Nuti, presidente provinciale di Federazione Moda Italia Confcommercio: “Ce lo aspettavamo, perché questa data corrisponde alla volontà di gran parte delle regioni italiane. Come federazione di settore abbiamo lavorato con impegno, proprio nel confronto con le regioni, per strappare una data unica per tutta Italia, e a parte qualche minima eccezione, possiamo dire che il risultato è stato raggiunto”.

Per noi, l’idea di una data unica dei saldi è un punto di arrivo importante, oltre che per evitare inaccettabili disparità territoriali, soprattutto per i consumatori, che necessitano di una comunicazione uniforme, corretta e la più chiara possibile” – spiega ancora il presidente Nuti che guarda all’inizio dei saldi con fiducia: “Settembre e ottobre sono stati momenti difficoltosi per le vendite del settore moda e abbigliamento, anche a causa di una stagione molto calda. La data unica al 5 gennaio può rappresentare un rilancio delle vendite di fine stagione, seppur in un momento straordinariamente difficile come quello attuale, dove inflazione e rincari energetici riducono drasticamente la propensione ai consumi delle famiglie. Ma forse, paradossalmente, proprio in questa difficile congiuntura, i saldi potranno recuperare lo slancio e l’interesse di alcuni anni fa”.

Per maggiori dettagli e informazioni:

Donatella Fontanelli

scrivi
chiama
scrivi
chiama