San Giuliano Terme: “Bene il piano di sostegno, ora serve un bando a misura di impresa”

San Giuliano Terme: “Bene il piano di sostegno, ora serve un bando a misura di impresa”

Confcommercio sui fondi stanziati dal Comune per l’emergenza Covid: “Auspichiamo soluzioni inclusive e condivise per sostenere le attività”

“Le misure di sostegno alle attività stanziate dal comune di San Giuliano ci fanno ben sperare in vista di un anno che si preannuncia lungo e difficile per la tenuta delle imprese del territorio, anche se avremmo auspicato una concertazione con la nostra associazione”. Il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli apprezza gli interventi annunciati dal sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio in favore di imprese e associazioni per fronteggiare l’emergenza Covid. “I 162.488 euro stanziati sono sicuramente un segnale positivo e un sostegno concreto alle attività che dopo un anno passato tra lockdown, fatturati crollati, chiusure e riaperture imposte da un giorno all’altro si trovano ad affrontare il 2021 senza alcuna certezza”.

“Dall’altra parte – afferma il direttore – ci saremmo aspettati un coinvolgimento diretto per concertare insieme queste misure. Confidiamo nella pubblicazione di un bando inclusivo e condiviso, che vada davvero incontro alle necessità delle imprese”.

Giudizio favorevole sugli interventi annunciati dal Comune anche da parte del responsabile territoriale di Confcommercio Provincia di Pisa Luca Favilli. “Lo stanziamento di risorse per le attività e la sospensione della Tassa di soggiorno per il 2021 vanno nella direzione giusta e auspicata. L’importante è che nessuno venga lasciato indietro, e che le condizioni siano semplici e accessibili. Pensiamo ad esempio alla regolarità contributiva: proprio a causa della pandemia molte imprese non sono state ancora in grado di onorare tutte le scadenze per l’anno 2020, e da questo punto di vista auspichiamo la massima flessibilità da parte degli uffici comunali, in modo che il contributo sia destinato al maggior numero possibile di attività. Il bando deve essere inclusivo e di facile accesso per gli imprenditori”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: