Confcommercio: “Molte le nuove aperture. San Miniato modello per altre realtà”.

E’ riaperta ufficialmente via Ser Ridolfo, nel cuore di San Miniato. “Tutto si è svolto come programmato e nei tempi previsti, grazie al tempestivo e stretto dialogo tra amministrazione comunale, che ringraziamo nelle persone del sindaco e dell’assessore Gozzini, e associazione di categoria” – questo il commento soddisfatto di Confcommercio Provincia di Pisa, per bocca del suo direttore Federico Pieragnoli che coglie questa occasione per fare un augurio agli imprenditori in procinto di aprire nuove attività: “A San Miniato assistiamo ormai da tempo ad uno slancio e ad una rifioritura di nuove attività di altissimo pregio davvero entusiasmante. Un commercio di qualità che dovrebbe diventare modello per molte altre realtà. Confcommercio è al loro fianco per ogni esigenza”.

In quella occasione è stata  inaugurate la “Piccola Osteria del tartufo” di Samuele Senesi: “E’ un negozio improntato su due tra le eccellenze di San Miniato: il tartufo e i vini del territorio. Si potrà mangiare tartufo per tutto l’anno, dal bianco pregiato, al marzolino al nero estivo, con un menù in continua variazione legata alla appunto stagionalità del tartufo, che si propone in in forme, sapori e colori differenti nei vari periodo dell’anno”.

Sempre sabato 27 aprile è stata inaugurata in via IV Novembre la Toffee’s Art Gallery di Toffee Pandolfo: “Offriremo a San Miniato una parte importante dell’arte contemporanea. Curo mostre ed eventi d’arte da oltre 25 anni, selezionerò artisti nazionali ed internazionali da nserire in questo meraviglioso contesto che è San Miniato”. Toffee gestisce anche il Ristor Art in via Ser Ridolfo, la cui riapertura è prevista per il prossimo 2 maggio.

E’ in procinto di aprire,  in via IV Novembre, il negozio di specialità alimentari “Garum” di Paolo Fiaschi: “Il garum è un antico condimento di pesce usato dagli etruschi e dai romani e per noi significa il succo dei sapori. Sarà appunto un locale laboratorio dove si potranno assaggiare prodotti tipici, tartufo, olii extravergini, formaggi, paste della zona, ma anche da altre regioni. Lavoro a San Miniato da oltre 24 anni, negli utlimi anni assistiamo ad un vero rinascimento di questo borgo, con una identità precisa, che i turisti sanno riconoscere”.

Ha aperto da pochissimi giorni, con grande entusiamo, il non ancora trentenne Andrea Bianchi della Piccola Bottega Biologica in piazza del Popolo: “E’ una classica bottega alimentare, con frutta, verdura, formaggi, prodotti da forno, prima colazione, pasta, cereali, legumi, olio e vino da produttori locali. Promuoviamo le piccole realtà agricole della Toscana, dove la grande distribuzione non mette mano, valorizzando qualità e filiera corta.

Di recente apertura anche il locale vegetariano in via IV Novembre “Maggese” del giovane e intraprendente chef Fabrizio Marino: “La nostra sfida è quella di un ristorante aperto tutto il giorno, un luogo dove provare, sperimentare, e riscoprire prodotti buoni, cibo naturale, semplice, fresco, in uno scambio tra tradizioni lontane e modernità”.

Aprirà inoltre nell’estate un nuovo negozio di prodotti tipici e souvenirs in via Augusto Conti, da parte della giovanissima Elena Bagni, che sta completando gli studi con specializzazione in turismo.

Condividi la notizia:
error