Confcommercio: “Se qualcuno non è d’accordo se ne assumerà la responsabilità con gli imprenditori”

“Ringraziamo il sindaco Simone Giglioli e l’assessore Elisa Montanelli per il via libera alla pedonalizzazione del centro per le domeniche di maggio, ma il provvedimento resterà zoppo se non verrà attuato anche il sabato sera”. Arriva dai vertici di Confcommercio San Miniato la richiesta “di una risposta immediata alla richiesta di pedonalizzare il centro anche di sabato, a partire dalle 19 e fino all’orario del coprifuoco per tutti i week-end di maggio. Lo chiedono i tanti pubblici esercizi che hanno bisogno come l’aria di questo anticipo per poter lavorare” afferma il presidente di Confcommercio San Miniato Giovanni Mori.

“La richiesta di chiudere al traffico anche il sabato non può rimanere chiusa in un cassetto: bar, ristoranti e negozi devono lavorare e avere la possibilità di accogliere i propri clienti nelle migliori condizioni possibili. San Miniato deve tornare a far vedere il suo lato più bello, mostrando un centro storico sicuro e fruibile”.

“Se qualcuno non è d’accordo deve dirlo chiaramente, e in tal caso si assumerà tutte le sue responsabilità con imprenditori che non lavorano da più di un anno” afferma il responsabile territoriale Confcommercio San Miniato Luca Favilli.

“Le attività sono state chiuse per mesi, ma anche con il ritorno in Zona Gialla non possono lavorare in condizioni normali, basta vedere che non hanno la possibilità di somministrare all’interno e che i bar non possono nemmeno servire al banco. La situazione è drammatica e non c’è tempo da perdere: la pedonalizzazione deve partire dalle 19 del prossimo sabato, per non togliere altre fondamentali occasioni di lavoro a tutte le imprese che per lavorare hanno necessariamente bisogno di uno spazio esterno”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: