Santa Croce, un’assemblea per il rilancio del commercio e del centro storico

Santa Croce, un’assemblea per il rilancio del commercio e del centro storico

Un incontro per rilanciare il commercio di Santa Croce e le attività del centro storico. Gli imprenditori santacrocesi saranno protagonisti nell’assemblea organizzata da Confcommercio Provincia di Pisa giovedì 25 giugno alle 14.30 presso il Circolo Shalom di piazza Matteotti. “Un appuntamento decisivo per ascoltare la voce dei commercianti e programmare insieme il futuro” dice il responsabile territoriale di Confcommercio Luca Favilli. “Nel bilancio di previsione 2020-2022 il Comune ha stanziato misure che ritenevamo indispensabili, come la cancellazione della Tari per i tre mesi di chiusura, l’azzeramento della Cosap per l’intero 2020, la possibilità di installare gratuitamente gazebo o dehors e un contributo di 70mila euro destinato alle attività”. “Ora però – aggiunge Favilli – è necessario indirizzare le risorse e definire il programma di investimenti, e per questo è fondamentale che a decidere sul futuro di Santa Croce sia chi lavora sul territorio e ne conosce le carenze, i punti di forza e le potenzialità. Durante l’assemblea presenteremo una bozza di programma realizzata dopo gli incontri avvenuti in questi mesi con imprenditori e commercianti”.

Insieme a Favilli sarà presente all’incontro il consulente di Confcommercio Provincia di Pisa Giacomo Gozzini, che ribadisce la necessità di presentare un programma condiviso da tutti i commercianti. “Sul tavolo ci sono molte questioni importantissime per Santa Croce, che oltre alla difficoltà causate dall’emergenza Covid necessita di un rilancio complessivo ormai da troppo tempo, in particolare per il centro storico. Servono interventi di riqualificazione urbana, di valorizzazione dei negozi di vicinato e pacchetti di agevolazioni fiscali ad hoc. Di questi argomenti parleremo insieme ai commercianti, nell’ottica di una complessiva riqualificazione della città”.

Per ulteriori informazioni:

scrivi
chiama
Condividi la notizia: