Sant’Ermete: Commercio protagonista del rilancio Assemblea Confcommercio con il sindaco e gli assessori

Al via il piano di rilancio: parcheggi, marciapiedi, fognature e telecamere. Ecomostro: “Redigeremo una ordinanza”

Si scaldano i motori per il progetto di rilancio di Sant’Ermete. Il via libera è giunto direttamente dal sindaco Michele Conti, nel corso di un incontro promosso e organizzato da Confcommercio Provincia di Pisa alla presenza di commercianti e titolari di attività della via Emilia, nessuno dei quali ha voluto mancare all’appuntamento. Sicurezza, decoro, arredo urbano e parcheggi i temi affrontati lunedì sera, alla presenza del direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli e degli assessori Gianna Gambaccini, Raffaele Latrofa e Paolo Pesciatini. “Abbiamo stilato un documento con le priorità di intervento sottoscritto da tutte le attività commerciali della zona, che oltre a rappresentare una offerta qualificata di servizi alla cittadinanza, garantiscono con la loro presenza un presidio di sicurezza e di legalità a vantaggio di tutti” – ha esordito Pieragnoli.

Il sindaco Conti ha tracciato le linee fondamentali dell’intervento comunale: “Studieremo un progetto di riqualificazione e stanzieremo le risorse necessarie per questo tratto della via Emilia: partiremo dalla parte dei negozi, con la sistemazione di marciapiedi e fognature e a seguire la realizzazione di parcheggi dalla parte delle case popolari, con l’aggiunta di alcuni attraversamenti pedonali rialzati e illuminati”. Conti ha garantito un intervento sull’edificio completamente abbandonato, all’altezza del civico 161 della via Emilia, conosciuto nel quartiere come ecomostro: “Redigeremo una ordinanza rivolta alla proprietà per sanare questa situazione di grave incuria e di degrado di quest’area” – ha annunciato il primo cittadino, che ha affrontato anche il tema dei camper abusivi rom: “Intanto metteremo in tutti i parcheggi della zona le barriere anti-camper, e al contempo accogliamo la vostra richiesta di installare telecamere pubbliche per una maggiore sicurezza”.

“Stiamo completando il censimento degli alloggi popolari per capire se ci sono delle irregolarità e nelle prossime settimane avremo un quadro più chiaro. Ad oggi ci risultano 6 insediamenti abusivi, ma probabilmente sono di più, rispetto ad una situazione che abbiamo ereditato dal passato” – ha chiarito l’assessore al sociale Gianna Gambaccini nel corso dell’incontro.

In questa settimana abbiamo stanziato 2 milioni di euro per il piano dei marciapiedi dopo quello degli asfalti” – ha affermato l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa: “Da qui al 31 dicembre manderemo in gara in appalto i marciapiedi e quelli di Sant’Ermete saranno tra le priorità. Solo nel primo anno di amministrazione abbiamo asfaltato una superficie pari a 8,5 volte quella asfaltata nell’ultimo dell’amministrazione precedente. Partiamo con i marciapiedi e concentreremo su questa zona risorse adeguate, anche per fognature e illuminazione”.

Hai bisogno di ulteriori informazioni o vuoi farci una segnalazione? Contattaci!

Donatella Fontanelli

scrivi
chiama
Condividi la notizia:
error